Cerca nel blog

sabato 11 ottobre 2014

bauletto di brioche allo yogurt e miele

ingredienti: videoricetta
* 250-280 gr di farina manitoba 
* 125 gr di yogurt alla vaniglia ( o bianco , o al miele )
* 25 gr. di burro fuso
* 50 gr. di zucchero 
* 20-30 ml di acqua 
* 1 pizzico di sale 
* 2,5 cucchiaini di lievito madre essiccato ( o mezza bustina di lievito di birra secco)
* 1 uovo 
per decorare :
un tuorlo ( o tenere da parte un cucchiaio di uovo sbattuto dell'impasto ), 2-3 cucchiai di miele fluido, 1-2 cucchiai di zucchero di canna .

* PREPARAZIONE :
mettere in un recipiente la farina , in centro mettere l'uovo sbattuto con una frustina , lo yogurt , lo zucchero , il burro fuso , l'acqua , il sale  e impastare un po', poi aggiungere il lievito e finire di impastare fino a che rimane un impasto morbido , elastico , rimmarrà pure leggermente  appiccicoso, formare una palla , ungerla d'olio e metterla a lievitare nel recipiente coperto da una pellicola trasparente in forno con la luce o a temperatura ambiente se non fa freddo , per 2-3 ore , fino a raddoppiare di volume .
ora prendere l'impasto e reimpastarlo un attimo , stenderlo con il mattarello formando un rettangolo,
( deve entrare in uno stampo da plum-cake ) , lo spessore della pasta di circa mezzo cm o un po' meno , spennellare la superficie di miele , arrotolare su se stessa la pasta dalla parte larga ( quella di  misura dello stampo) , mettere il rotolo ottenuto nello stampo foderato di carta forno , spennellare la superficie di avanzo di uovo (o di un tuorlo d'uovo) , cospargere di zucchero di canna e coprire con la pellicola trasparente e lasciare lievitare un'ora .
ora infornare a 200° per 30 minuti circa ( se dovesse colorare troppo in superficie coprire con un foglio d'alluminio, ma non prima che sia già cresciuto bene il brioche altrimenti si rovinerebbe  ) e proseguire la cottura .
lasciare raffreddare e servire a colazione , merenda o spuntini vari senza esagerare ! ;p
altri modi con lo yogurt:   semifreddo allo yogurt , cheesecake ,torta-inglese , i kranz .


Posta un commento