Cerca nel blog

mercoledì 31 dicembre 2014

semifreddo allo zabaione con mirtilli o con lingue di gatto


la videoricetta

Semifreddo allo zabaione

Ingredienti :

4 tuorli
50 gr di zucchero
8 cucchiai di marsala
100 gr di dolceneve paneangeli
240 ml di latte


preparazione :

sbattere i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere una crema , unire il marsala lentamente sempre mescolando , scaldare il tutto a bagnomaria fino a che si addensa la crema ( questo tipo di crema si può servire tiepida con le torte di vario tipo come fanno i ristoranti chic ) .
lasciare raffreddare la crema , mescolando di tanto in tanto in modo che non formi la famosa pellicina .
Preparare la dolceneve con il latte freddo di frigorifero , amalgamare un terzo di panna ottenuta alla crema allo zabaione ( il resto va conservato in frigo che servirà per decorare ) .
versare in uno stampo da plumcake o da budino il composto cremoso ottenuto con panna e crema miscelati , e mettere in freezer per almeno 4 ore ( io l'ho lasciata fino al giorno dopo ) .
sformare il semifreddo immergendo lo stampo un secondo in acqua bollente , decorare con panna e lingue di gatto tagliate a metà o con panna e mirtilli ( sotto spirito )( o con le pere) come nel video e nelle foto .
 sotto nella foto quello con le pere al vino che sono di una divinità assoluta secondo me il miglior semifreddo della mia vita !!! 

oppure :
semifreddo al cocco  , gelato e arancia  , cannoli con zabaione , plumcake uvetta e crema zabaione 


questo è il  mio  preferito  secondo me è  straordinario  di gusto e bello  di fuori
per la ricetta delle pere al vino bianco o rosso vedere il post qui e qui 

martedì 30 dicembre 2014

liquore CENTERBE

niente di meglio sotto le feste che avere un buon digestivo!  amaro,  ma molto buono per il dopo pasto .

ingredienti per una piccola bottiglietta da 300 ml di liquore :
100 ml di alcool per  liquori
200 ml di acqua 
5-6 cucchiaini di zucchero
1 bacca di ginepro pestata 
2-3 chiodi di garofano 
3-4 gr di malva 
4-5 gr di liquirizia( si trova in erboristeria )
4-5 semi di finocchio 
2 semi di anice 
un pizzico di cannella circa 1 grammo
2 gr di timo

mettere tutte le erbe nell'alcool a macerare in bottiglia chiusa  in  un luogo buio per 30 giorni .
togliere le erbe dall'alcool( passandole con un colino)  , unire l'acqua e zucchero sbollentata e raffreddata  all'alcool , lasciare una settimana che si amalgama bene l'acqua con il liquore e si può consumare come digestivo ... BUONE FESTE!
mi è rimasto un po' più chiaro del previsto ma l'ho assaggiato e il gusto è perfetto !!

oppure : genepy , kumer , mandorlata ( adatta per i dolci ) , limoncello , mirtilli sotto spirito 


sabato 27 dicembre 2014

insalata di mare

ingredienti:
400 gr circa di misto tra  cozze , vongole, totani , gamberi , mazzancolle (surgelati o freschi)
2 carote 
1/4 di sedano rapa sbucciato
12 olive grandi
6 pomodorini
una manciata di prezzemolo ( o avanzo di bagnèt al verd )
aglio 
3 cucchiai di olio extravergine
3 pizzichi di sale 
il succo di 1 limone 

preparazione :
mettere in una padella l'olio extravergine , aggiungere il misto di pesce e mettere su  fuoco vivace e coperto .
lasciare cuocere fino a che non si siano aperti i gusci dei molluschi  .
aggiustare di sale e un po' di prezzemolo ...(lasciare raffreddare)
tagliare a listarelle il sedano rapa e a pezzettini la carota e i pomodorini , unirli al pesce ormai freddo e irrorarli di succo di limone e bagnet al verd ( o prezzemolo , aglio ,olio di oliva e un cucchiaio di aceto bianco)  , unire le olive , mescolare il tutto e lasciare insaporire per 1 ora circa poi si può servire a temperatura ambiente .
un ottimo antipasto per le feste !! 
BUON ANNO !!!

  

pizza ai frutti di mare

oggi pizza ai frutti di mare ( anche se sono quelli congelati , sempre di mare sono ) .

 mezza confezione di misto di mare congelato. far soffriggere in 2 cucchiai d'olio extra vergine il misto di mare con un pizzico d'aglio e prezzemolo ( se necessario anche sale ), lasciare consumare a fiamma alta il tutto fino a formare una crema ,  le cozze  e le vongole si siano aperte .
stendere l'impasto della pizza lievitato ( vedi post per fare l'impasto) in teglia unta di olio di oliva , cospargerla prima di passata di pomodoro ( o salsa al peperone  ) poi di fette di mozzarella , i frutti di mare , le olive , origano .
infornare a 240° per 15 minuti circa e servire .
altri modi di fare la pizza  poi ognuno la fa come vuole ... è buona in tutti i modi !


venerdì 26 dicembre 2014

Crema di finocchi

1,5 di brodo vegetale
4 patate 
1 finocchio
1 porro 
Parmigiano a piacere
Cuocere le verdure nel brodo per 30 minuti circa da quando bolle , nel frattempo preparare la besciamella  ( la dose da 1/5  di latte vedi post ) , grattugiare del Parmigiano e tenere da parte .
Quando le verdure sono cotte ,passare tutto al mixer aggiungendo al brodo anche la besciamella . 
Aggiungere il parmigiano e servire con crostini di pane .
Buona e va bene per il dopo feste per depurare ,ma con gusto ,perché il finocchio fa bene alla digestione e stuzzica la fame . 
Bon appetit! ❤️❤️❤️❤️

altre creme, zuppe e minestre 

Il pranzo di Natale dello zio


Oggi il pranzo è speciale
L'ha offerto BABBO NATALE
se ci penso fa un po' male 
E con affetto voglio festeggiare !
Ricordare com'è bello inebriare
Per colmare il vuoto freddo di ogni natale 
Soddisfando il palato , come zio Silvio mi ha insegnato
Con un po' di tartufato!
Assaggiare , spiluccare , senza lavorare 
È una cosa da provare! 
Ma ci vuole il posto giusto , dove da zio fester ( così battezzato)
Non mancava certo il gusto,
L'eleganza e la raffinatezza con un tocco di dolcezza .
Divertita e rassegnata della parcella elevata 
Ma andava festeggiata e non avidamente risparmiata come fosse guadagnata.
Buon natale con tutto il cuore 
Festeggiato con grande amore ! 

ottimo natale ! non mi sono mai divertita tanto a tavola !! ogni portata una sorpresa ! :))) tutto buonissimo !! poco ma buonissimo !!

 alba è un paese abbastanza ricco con del buon vino e del buon cibo ...
tanti negozi , porticati antichi .... il centro storico è carino e con diversi ristoranti tipici con il tartufo ( la trifola) e che trifola !!!! ................

il video


questo ci piaceva molto dovevamo fotografarlo

 auguri !!!
                      AUGURI!!!
                                             auguri!!!


 BUONE FESTE  !!!!
                              BUON NATALE !!!!!
      BUONE  MANGIATE ......




lunedì 22 dicembre 2014

Risotto alla scamorza affumicata e fondo di gulasch

Una noce di burro  fatta fondere nella padella , aggiungere il riso a seconda della quantità di persone , mescolare , lasciare insaporire un minuto , aggiungere a mestoli il fondo di gulasch  fino a cottura del riso , insaporire con cubetti di scamorza affumicata e servire ....buonissimo!!!
Buone feste !!!!! 
❤️❤️❤️❤️❤️


domenica 21 dicembre 2014

GULASCHSUPPE

Ingredienti x 4 persone:   la videoricetta 
Mezzo kg di carne di manzo ( collo , girello scalpo , io ho usato un pezzo da bollito)
2 cipolle
1 bicchiere di vino rosso
Peperoncino a piacere
Rosmarino
Alloro
1 gambo di sedano
1 carota 
2 patate
1 cucchiaio abbondante di farina 
3-4 cucchiai di olio di oliva 
1 litro e mezzo di brodo ( o già pronto o fatto sul momento come ho fatto oggi )
Sale 

PREPARAZIONE :
Mettere in una padella l'olio e la carne tagliata a dadini e rosolare .
Quando è colorita unire le cipolle tritate finemente , la carota e il sedano anch'essi tritati , gli aromi , il sale e il peperoncino.
Appena le verdure sono soffritte , aggiungere il vino e lasciare consumare , ora aggiungere la carne al brodo ( facendo bollire l'osso della carne ( poi eliminandolo) con del misto per soffritto ,sale, alloro e salvia per una ventina di minuti circa) . Coprire la pentola e lasciare cuocere per 1 ora . Ora tagliare le patate a dadini e aggiungerle al brodo , aggiungere anche la farina e proseguire la cottura per 30 minuti fino a che raggiungerà una bella cremosità .
Servire calda ......
praticamente è un ragù di carne cotto nel vino , poi aggiunto al brodo di carne e patate... buonissima !! 
Molto gustosa e buona questa zuppa , ottima per le feste natalizie !
❤️❤️❤️❤️❤️


venerdì 19 dicembre 2014

giovedì 18 dicembre 2014

PANETTONE all'uvetta e mele fatto in casa

presto è natale è questa è un'idea golosa da servire come dolce ...per la videoricetta del panettone semplice vedere qui  (lo stampo per il panettone è meglio basso e largo per assaporare meglio la glassa e il gusto delle mele assieme)


panettone per una forma di carta di 18 cm di diametro x 11,5 cm di altezza  . ( la mia nella foto è quella antiaderente ma è un po' piccola perchè è 16 di diametro e di altezza 13 che è un po' troppo alta e poi con la cerniera a volte può succedere che aprendo  si rompe il panettone che è fragile  )


Primo impasto:
200 gr. Di farina manitoba
60-70 ml di acqua
40 gr Di zucchero
1 uovo
30 gr. Di burro
1 bustina di vanillina +2-3 gocce di aroma vaniglia e arancia
3 cucchiaini di lievito madre essiccato ( o  mezza bustina di lievito di birra o poco di più ma non intera perchè a me una volta è straripato troppo e ho dovuto buttare tutto)

Secondo impasto:
140 gr. Di farina manitoba
1 uovo
80 gr. Di zucchero
70 gr. Di uvetta ammollata nell'acqua strizzata e infarinata
50 gr. Di burro
2 mele tagliate a cubetti e irrorate di succo di limone per non farle annerire

per decorare :
15 mandorle intere
laglassa ( che si prepara mescolando insieme 50 gr. Di farina di mandorle con 100 gr. Di zucchero a velo e 3 cucchiai di acqua )inserita in una siringa per distribuirla uniformemente .
(oppure ancora più buona ,fatta con 15 mandorle tritate fini insieme a 6 amaretti secchi  100 gr di zucchero a velo e 3 cucchiai d'acqua ) + 15 mandorle  intere per decorare .

1 impasto:
questa è la glassa con gli amaretti e mandorle 
Mescolare la farina con la vanillina , lo zucchero, il LIEVITO madre, aggiungere l'acqua, l'uovo, il burro a pezzi , gli aromi , mescolare e impastate bene . Ottenuto un impasto morbido e appiccicoso ma solido, metterlo a lievitare coperto con la pellicola in forno con solo la luce x 3 ore .

2 impasto:
Trascorse le 3 ore prendere il 1 impasto e aggiungere gli ingredienti del secondo impasto nel seguente ordine:
L'uovo, lo zucchero, il burro , l'uvetta, le mele (sgocciolate dal limone), la farina., Impastare bene ottenendo un impasto elastico e morbido ma molto appiccicoso .
Sistemarlo in una pirofila apposta per panettoni imburrata e infarinata e metterlo a lievitare per circa 3-4ore ( il tempo è relativo, l'importante è che abbia triplicato il suo volume ).

cottura :
Trascorso il tempo , infornare nella parte più bassa del forno a 175° per 1 ora circa , se tende a bruciare sopra , o si abbassa a 160 (o si mette un foglio di alluminio sulla cupola del panettone.) quando è trascorsa l'ora , distribuire la glassa e le mandorle sulla superficie del panettone e finire di glassarlo per 10 minuti circa .
Lasciare raffreddare e tagliare a fette per mangiarlo insieme per natale , per conservarlo, dal momento che ha le mele fresche ,è consigliabile il frigo ma chiuso in un sacchetto ….
buone feste …..

oppure : budini al panettone  , o i piccoli galup veloci da preparare...


questo è quello classico , ma senza canditi e senza la mela per il resto è uguale ...




mercoledì 17 dicembre 2014

Natale all'8 gallery

Oggi all'8 gallery ..... È Natale ! Buone feste !  Ogni tanto bisogna ricaricarsi per continuare a creare ! ❤️❤️❤️
Sono andata a vedere il film di Aldo Giovanni e Giacomo " il ricco il povero e il maggiordomo " e c'era una canzone antica molto carina che diceva così :

 

I Vahha Put Hanga

 

In d'ona foresta del Centro Katanga 

gh'era la tribù dei Vaccaputtanga. 

L'era ona tribù de negher del menga, 

grand e ciolla e ballabiott.

 

“O Vaccaputtanga! O Vaccaputtanga! 

Ma guarda che razza de negh er del menga!”

El gran capo Bantù Ballalonga 

el vosava semper inscì.

 

Al gran capo Bantù Ballalonga 

ghe piaseva la donna bislonga. 

El gh'aveva ona miee rotonda, 

che la ghe 'rivava chì!

 

“O Vaccaputtanga! O Vaccaputtanga! 

Ma guarda che razza de donna del menga!

Voeuna di dò: o che la se slonga, 

o se nò mì la voeuri pù.”

 

El gran capo Bantù Ballalonga 

l'ha faa foeura on stremizzi de fionda, 

l'ha piazzada in d'el centro Katanga, 

poeu l'ha dii: “Adess vardee cosa foo!”

 

L'ha ciamaa la soa donna rotonda, 

l'ha piazzada in del fond de la fionda, 

poeu el g'ha daa ona pesciada tremenda: 

l'ha mandada a finì a Cantù.

 

“O Vaccaputtanga! O Vaccaputtanga!”

Intant che la vola 'sta donna balenga 

l'ha faa ona stregoneria tremenda: 

“Tucc i Vaccaputtanga da incoeu 

el ghe tira pù”

 

 

In d'ona foresta del Centro Katanga 

gh'era la tribù dei Vaccaputtanga. 

L'era ona tribù de negher del menga: 

adess l'è ona tribù de cuu!

 

O Vaccaputtanga! O Vaccaputtanga!



domenica 14 dicembre 2014

Il pandoro semplice

il pandoro Semplice la videoricetta è sempre quella dell'anno scorso ma ho fatto un post individuale per trovarlo più facilmente quando lo cerco.
Pandoro da 750

Ingredienti del 1 impasto:
250 -270 gr di farina Manitoba
80 ml  di acqua a 30°
50gr di zucchero a velo
1 uovo+ 1 tuorlo
50 gr di burro a pezzetti 
4 cucchiaini di lievito madre essiccato ( o una bustina di lievito di birra secco) 
1 bustina di vanillina

PREPARAZIONE 1 impasto :
In un recipiente mettere la farina , lo zucchero , la vanillina , il lievito, mescolare, aggiungere le uova, l'acqua ,impastare e aggiungere il burro ( un pezzetto alla volta ) , impastare bene fino ad ottenere un impasto morbido e elastico.
Mettere a lievitare a 30 gradi ( forno con luce) x 3-4 ore coperto con pellicola trasparente ,fino al raddoppio del volume .

 Ingredienti del 2 impasto:
150-160 gr di farina Manitoba
100 gr di zucchero a velo
1 uovo
100 gr di burro a pezzetti 

Preparazione 2 impasto :
Prendere il 1 impasto ben lievitato e aggiungerci gli ingredienti del 2 impasto , amalgamare e impastare bene ,Prendere lo stampo da pandoro imburrato e infarinato , chiudere l'impasto a palla e posizionarlo all'interno e mettere a lievitare per 6-8 ore (volendo coperto con la pellicola trasparente che aiuta a lievitare, ma togliendola in tempo prima che tocca l'impasto  ) fino a che non triplicherà di volume e avrà raggiunto  l'altezza  dello stampo . 
Ora infornare a 175 ° per 1,15 ora circa coperto con un foglio di alluminio che toglieremo solo 10 minuti prima della fine cottura ( non toglierlo prima perché potrebbe essere ancora crudo all'interno ) per dorare . 
BUONA STELLA A TUTTI! ♥ ♥ ♥ ♥ ♥
Impacchettato caldo nell'alluminio conserva la fragranza se poi messo in freezer e fatto poi scaldare impacchettato sarà di nuovo come appena fatto .

oppure la torta pandoro con il lievito dei dolci 

mercoledì 10 dicembre 2014

Fette biscottate fatte in casa uguali alle WAMAR

fette biscottate fatte in casa ,ricetta per 35 fette biscottate: oggi , 15 giorni dopo , ho fatto la videoricetta 

200 gr di farina "00"
220 gr di farina Manitoba 
180 ml di acqua 
2-3 gocce di aroma arancia 
4-5 gocce di aroma vaniglia 
1 uovo 
1 bustina di lievito di birra secco ( o 4,5 cucchiai di madre essiccato)
120 gr di zucchero 
1 pizzico di sale 
25 gr di burro fuso 

                         PREPARAZIONE:
Versare le farine miscelate con lo zucchero in un recipiente capiente , al centro aggiungere l'acqua , gli aromi , l'uovo precedentemente sbattuto con un frustino ( tenendo da parte un cucchiaio che servirà per spennellare la superficie ) , il pizzico di sale , il burro fuso , e dopo aver mescolato un po' , aggiungere il lievito . 
Impastare molto bene per almeno 10 minuti con un impastatore o a mano e formare una palla , metterla a lievitare per 3 ore ( in forno con la luce che corrisponde a 30°) , coprendo  il contenitore con una pellicola trasparente .
riprendere l'impasto,  tagliarlo a metà e stendere ogni parte con il mattarello arrotolandolo su se stesso in modo da formare due salami  ,  metterli in 2 stampi da plumcake ricoperti di carta forno e spennellare la superficie degli impasti con l'uovo tenuto da parte , coprire nuovamente con la pellicola trasparente e rimettere a lievitare per 2 ore e mezza-3  (togliere la pellicola prima che l'impasto si appiccichi e continuare la lievitazione ).
Infornare a 175° per 1 ora  , se dovesse dorare troppo in superficie durante la cottura , coprire con un foglio di alluminio (o da subito o solo dopo 20 minuti) e terminare la cottura .
Lasciare raffreddare x almeno 1 ora  , tagliare a fette e sistemarle in teglia con carta forno e tostarle a 150° per il tempo necessario per la doratura ( circa 30 minuti  ogni infornata ) . 
Lasciare raffreddare le fette biscottate e conservarle in un sacchetto di carta dentro ad una scatola di latta  chiusa come per i lagaccio  .
Perfettamente inventate e riuscite ,mescolando l'idea dei lagaccio con il pancarrè goloso sono riuscita ad inventarle uguali ! 
Soddisfatta e golosamente ricambiata ! ❤️❤️❤️❤️❤️





martedì 9 dicembre 2014

Maiale tonnato....( buono come un vitello )

Salsa tonnata , maionese e scottatine di maiale ( comprate già cosi , affettate )  ..
preparare la salsa tonnata :
2 scatolette da 80 gr. di tonno
1 filetto di acciuga
150 gr. di maionese ( come farla in 10 minuti )
1 cucchiaio di capperi sott'aceto
mezzo limone ( il succo)
un cucchiaio di brodo di carne

tritare finemente il tonno con i capperi l'acciuga , il succo del limone  e un cucchiaio di brodo della carne  nel mixer .

preparare la maionese: vedi videoricetta
dose da 250-300 gr.
200ml di olio di oliva
2 tuorli
succo di mezzo limone
un pizzico di sale
un cucchiaino di aceto bianco

sbattere i tuorli in una terrina con lo sbattitore elettrico insieme ad un pizzico di sale , continuando a sbattere unire a filo l'olio ( se non dovessero montare subito aggiungere a filo un cucchiaio di acqua tiepida vi salverà dall'impazzimento della maionese evitando di rifare tutto) e il succo del limone anch'esso a filo.
Continuare a sbattere fino ad esaurimento dell'olio e del limone , poi aggiungere il pizzico d'aceto sempre sbattendo, mescolarla con un cucchiaio per uniformarla e....
Adesso è pronta da servire ! :p
 unire insieme la salsa tonnata e la maionese , condire le scottatine fatte cuocere in padella con un pizzico di sale e lasciate raffreddare 


oppure vedi i post di :
vitello tonnato
mousse di tonno

sabato 6 dicembre 2014

torta al cioccolato morbido al forno

Torta al cioccolato morbido al forno (videoricetta)



250gr di cioccolato fondente
200 gr di zucchero
5 uova
150 gr di burro + quello per imburrare la teglia
zucchero a velo o panna ( o entrambi)

PREPARAZIONE:
spezzettare il cioccolato e farlo fondere a bagnomaria , unire il burro , lo zucchero , e quando il composto è liscio aggiungere 1 alla volta i 5 tuorli amalgamandoli bene .
Intanto montare gli albumi a neve fermissima con 1 pizzico di sale .
Incorporare gli albumi al cioccolato ( lasciato in precedenza a raffreddare ) con una frusta , mescolando dal basso verso l'alto in modo da non smontarli , versare il composto in uno stampo imburrato e infarinato di circa 22cm di diametro , infornare a 180° ( preriscaldato) x 30 minuti circa fino al formarsi della crosticina croccante in superficie .
Montare della panna per dolci ( io uso la dolceneve con le istruzioni del dosaggio ) e decorare la torta a piacere .
Servire con del vino fruttato .
Mmmmmmm.........:p :p :p ottimo dolce veloce e facile da fare, ma una bomba di calorie !!!!
buone feste !!




giovedì 4 dicembre 2014

Pollo arrosto all'arancia

Oggi abbiamo fatto il pollo arrosto all'arancia , praticamente il pollo arrosto classico con le spezie , olio ,cotto in teglia invece che nel girarrosto e poi con un'arancia tagliata a fette cotta insieme per circa 1 ora a 180°  .


oppure altri modi di fare il pollo QUI e QUI

Radio mp3 Sony a confronto con iPod Apple

videorecensione
Mi hanno regalato una radio piccola piccola che va bene da portare in viaggio . Molto carina , si sente bene , ha anche l'mp3 ha il tasto per bloccarla per non rischiare accidentalmente di schiacciare l'accensione , funziona bene ,ma la batteria da nuova bisogna caricarla 2 o 3 volte prima che sia veramente ricaricata (mentre l'apple basta una volta ) ,nelle istruzioni c'è scritto che basta ricaricarla una volta ogni sei mesi o 1 anno come l'iPod di Apple , ma sembra che l'iPod sia più valido della Sony...
A confronto con l'iPod , trovo che sia più pratica l'apple per agganciarlo per il fatto che ha la pinza , la Sony invece ha il classico aggancio con il laccio da appendersi al collo e non è compreso nella confezione ... A parte che la Apple ti parla, però l'iPod classico non ha la radio ( il mio modello) , mentre la Sony ha messo una radio molto valida .... Chi vincerà ? Lo scopriremo solo vivendo !!! 
Io viaggiando preferisco la radio per il semplice fatto che dovrei tenermi un'archivio di musica enorme che non ci starebbe nella memoria del piccolo iPod e poi non ti tiene compagnia perché sono solo canzoni staccate dal mondo reale e non senti parlare il mondo ! Amo la radio per me è la cosa più importante in una casa e viaggiando ! Mia madre la ascoltava sempre perché la metteva di buon umore e gli rendeva la vita più facile e noi siamo cresciute a suon di musica e non riusciamo a farne a meno ! ❤️❤️❤️❤️❤️

da 15 enne avevo un sony walkman con cassette che mi aveva regalato mio zio ,  ora ne ho uno più piccolo....quando si dice l'evoluzione della tecnologia ....:)

domenica 30 novembre 2014

Un albero da mangiare

Quest'anno invece che la bicicletta di pane ho fatto tante formine natalizie da appendere !


PANZEROTTI al salame cotto e verza

ottimo primo ....che si può fare anche in versione lasagna ....
ingredienti :
una confezione di pasta per lasagne oppure fatta fresca in casa 
mezza verza lessa e ben strizzata
150 gr. di salame cotto
sugo al peperone (vedi post)
besciamella , la dose con mezzo litro di latte 
parmigiano q.b. per gratinare

preparazione :
prendere la pasta per lasagna , dividerla a metà in senso della lunghezza , mettere prima uno strato di salame (circa 2-3 fette ), poi qualche pezzetto di verza sopra al salame , delle noci di salsa al peperone e un paio di cucchiai di besciamella , arrotolare a cilindro e posizionare in teglia ben unta d'olio , fare così per tutti gli altri panzerotti , poi irrorare la superficie di  ogni panzerotto con salsa al peperone  e besciamella,  cospargere di parmigiano e infornare in forno preriscaldato a 200° per mezz'ora circa , fino a gratinatura , servirli caldi  .
buonissimi !!! 
:p :p :p 
oppure vedi : cannelloni con la zucca , lasagne , tortellini al salame cotto ....ecc.... 




venerdì 28 novembre 2014

SAPAV - sadem - la stessa solfa

Sempre le stesse cose , vogliono avere ragione loro e la gente resta a piedi ,o perché si incendiano i bus da soli per poco controllo ,o non cambiano le scritte delle destinazioni e tu aspetti il prossimo, o bevono e ti rispondono maleducatamente ad un informazione , hanno sempre poca voglia di informare la gente sul servizio  ,parlando con un filo di voce e sgradevolmente ,oppure nervosi e con risposte non esaustive perché loro non sanno mai niente e ti rispondono dicendoti che ci vorrebbe la palla di cristallo , oppure danno del tu senza conoscerti in modo troppo confidenziale , poi non si fermano alle fermate perché non sentono il campanello per distrazione ,e bisogna urlare per far fermare il pullman , come non bastasse se la prendono con la gente che è maleducata , ma in realtà lo sono loro la maggior parte delle volte ( tranne eccezioni) , sembra che ci facciano un favore ma in realtà siamo noi che facciamo un favore a pagare un biglietto che ha un risvolto piuttosto aggressivo ! Un servizio pubblico deve funzionare bene e le persone che ci lavorano dentro devono essere all'altezza , altrimenti devono stare a casa , devono essere educate e rispondere adeguatamente alle domande poste dalle persone a titolo informativo , possono permettersi di rispondere  male ad una aggressione per legittima difesa ,non prendere in giro la gente comune per liberare una loro frustrazione personale . 
Ma purtroppo sono 40 anni che è così e non cambierà mai niente ! Spero un giorno nel fallimento dell'azienda è l'unica cosa che mi  consola ! 


giovedì 27 novembre 2014

risotto con radicchio e salsiccia

x 2 persone :
fare soffriggere  una manciata di  soffritto ( carota , cipolla , sedano) in olio d'oliva , aggiungere un pezzo di salsiccia( circa 2 hg) tagliata a pezzetti , sfumare con mezzo bicchiere di vino bianco , aggiungere qualche foglia di radicchio tagliata a strisce , qualche foglia di basilico , aggiungere 200 gr. di riso e acqua q.b. per la cottura del riso  .
 ottimo piatto , gustoso e leggero .
vedi anche :
polenta e salsiccia 
bocconcini impanati di salsiccia
lasagna alla salsiccia

cannoli allo zabaione e bocconcini di sfoglia allo zabaione

ricetta per la sfoglia fatta in casa all'uovo perchè rimane più friabile e gustosa di quella classica .
tagliarla a strisce larghe 2cm per fare cannoli piccoli, 3cm per farli più grandi , arrotolarla nei coni apposta per cannoli , spennellare la superficie di rosso d'uovo e zucchero , posizionarli in teglia con carta forno e cuocerli a forno preriscaldato 220° fino a doratura , sfornarli e lasciare raffreddare prima di sfilare il cono di metallo , nel frattempo preparare la crema pasticcera veloce che a fine cottura aggiungeremo un bicchierino da liquore  di marsala mescolando energicamente con la frustina , lasciarla raffreddare , farcire i cannoli e intingere le estremità con farina di mandorle o nocciole a pezzetti , spennellare con il caramello la superficie dei cannoli e servirli .
per i bocconcini di sfoglia invece ho piegato a libro le strisce tagliate a metà e le ho fatte cuocere come i cannoli poi le ho decorate con la crema zabaione e farina di mandorla .
una delizia di friabilità e dolcezza con il morbido della crema pasticcera è il gusto del marsala che la rende più golosa ...!!! :p :p :p
vedi anche le mie vicenzi , riccioli di sfoglia , cannoli con panna , cannoli con gusto un po' siciliano 


Torino - cioccolato

Torino centro in piazza San Carlo e il suo cioccolatò



domenica 23 novembre 2014

Filastrocca sulla verità e fiducia

verità e fiducia

La fiducia è una cosa seria 
Non la si trova nella miseria 
Se il pensare è non ragionare 
Porta soltanto a dileguare
Ogni individuo decide la dose 
Sa che è dannosa se in overdose
Sta quasi sempre da una parte sola 
Per evitare di fare la spola
Anche se c'è  sempre chi ci prova 
Ma si tradirebbe sulla parola .
La paura la rinnega 
Ma la bocca poi la slega 
Attratta da sempre dalla menzogna 
Sposa solenne ma di vergogna 
Porta con se molta fatica 
L'anima spezzata in men che non si dica 
Amica fedele e dignitosa 
Perennemente coraggiosa
Sulla verità e la fiducia 
Tutto si dice , ma poco brucia .


tagliatelle al ragù di coniglio


con avanzo di coniglio arrosto , l'ho scelto togliendo tutti gli ossicini , ho preparato un soffritto con carota, cipolla e sedano in olio d'oliva ,mezzo bicchiere di vino bianco , ho lasciato sfumare ,  ho aggiunto la passata di pomodoro( per 2 basta 350 gr.) , il coniglio a pezzettini ( per 2 basta 200 gr di polpa di coniglio arrosto) , il basilico fresco , ho aggiustato di sale , l'ho lasciato cuocere per una mezz'ora a fuoco medio , ho cotto le tagliatelle in abbondante acqua salata e una volta scolate le ho condite con il ragù di coniglio!!
un ottimo primo , gustoso , veloce da preparare e non si butta niente ...a chi piace la selvaggina !
vedi anche :
coniglio piccante , alla birra e altro ......

venerdì 21 novembre 2014

Biscotti - crostatine - panzerotti -farciti alla Nutella

Ingredienti :
280-300 gr di farina di riso 
150 gr di zucchero 
4 tuorli d'uovo 
120 ml di olio d'oliva 
1 scorza grattugiata di arancia 
1 scorza grattugiata di limone 
Zucchero a velo 
Nutella q.b

Preparazione :
In un recipiente sbattere lo zucchero con i tuorli fino a formare una crema , aggiungere le scorze grattugiate , la farina a cucchiaiate alternata all'olio , amalgamare e formare un impasto sodo impastandolo con le mani .
Stendere l'impasto con il mattarello , ritagliare tanti cerchi per fare le basi per le crostatine con un bicchiere , sistemarli in pirottine di carta per pasticcini e premere in centro in modo da poter mettere una noce di Nutella in centro , ricoprire con due salamini di impasto messi a x . 
Per i panzerotti invece , tagliare diversi cerchi in modo che siano pari , mettere in una metà dei cerchi una noce di Nutella e ricoprire con l'altra metà dei cerchi pizzicando e premendo con il dito per far aderire l'impasto . Se invece si vogliono semplici biscotti , tagliare tanti cerchi con il bicchiere( spessore di mezzo cm c.ca)  e sistemarli in teglia foderata di carta forno e infornare tutti i tipi di pasticcini a 180° per 15 minuti circa . Sfornare e lasciare raffreddare prima di decorare .

Naturalmente tra un pasticcino e l'altro reimpastare l'avanzo di impasto per farne molti di più .
❤️❤️❤️❤️❤️

lunedì 17 novembre 2014

Biscotti integrali

200 gr di farina integrale 
40 gr di zucchero a velo di canna 
50 ml di olio extra vergine d'oliva o d'oliva 
50 ml di acqua 
25 gr di cioccolato fondente tritato a pezzetti piccoli
2 cucchiai di miele (o di sciroppo di riso nei negozi biologici)
Mezzo cucchiaino di lievito x dolci
2 pizzichi di sale 
Io però preferisco questi ( vedi blog)


preparazione

Mescolare la farina con lo zucchero e il lievito , sciogliere il sale nell'acqua , versare l'acqua , il miele , l'olio sulla farina e impastare un pochino , aggiungere il cioccolato e finire di impastare .
Formare un impasto sodo e stenderlo con il matterello ad uno spessore di 4 mm circa , tagliare tanti biscotti di forme diverse a piacere e metterli in una teglia foderata di carta forno , infornare a 180° per 15 minuti ( già preriscaldato) . Lasciare raffreddare perché sono buoni freddi e da intingere nel tè .
oppure :
altri biscotti integrali , croissant integrali , grissini integrali  , straccetti integrali .


domenica 16 novembre 2014

Risotto al porro e gorgonzola

Soffriggere un porro tagliato a rondelle con olio o burro , aggiungere alcune foglie di salvia tritata , volendo mezzo bicchiere di vino bianco , lasciare sfumare , aggiungere il riso , il brodo vegetale o acqua calda e quando è quasi cotto aggiungere 100 grammi di gorgonzola ( proporzione x 200 gr di riso ) e servire . 
Buono , veloce , io lo faccio quando avanzo gorgonzola che non è più molto buona da mangiare da sola .

quello con zucchina porro e gorgonzola
buonissimo pure senza zucchina , solo gorgo e porro :p

Ingredienti x 2 persone :
200 gr di riso
Una zucchina
Un porro piccolo
2 pizzichi di sale grosso
50 gr di gorgonzola
Una manciata di basilico fresco tritato
Brodo vegetale q.b.
Olio di oliva
Pepe


Soffriggere con olio  in una pentola la zucchina  e il porro tagliati a rondelle , aggiungere il basilico , quando sono rosolati un pochino aggiungere il riso e il brodo poco alla volta durante la cottura , salare , pepare , quando ci manca un minuto a fine cottura unire il gorgonzola a pezzetti,  attendere lo scioglimento e servire il risotto .
Buonissimo e veloce .

Oppure : gnocchi alla bava , gorgo e borragine , zucchine cuor di gorgo




con zucchina porro e gorgonzola