Cerca nel blog

martedì 26 febbraio 2013

Filastrocca - A scuola di parlamento -

In parlamento è un po' come a scuola
Tutti seduti a studiarne una nuova
Si comincia con una lettera sola ....
Seguono poi tanti puntini
Inizian così problemi e casini!
Ascoltiamo per ore il nostro professore
E la sua predica ha uno strano sapore ,
L'italiano è  stentato nonostante il dottorato.
Alziamo la mano e interveniamo , ma inutile ciò che diciamo , rimane un parere zittito a dovere.
Se poi osserviamo il compagno di banco
Mette le mani a quello di fianco !
Quando poi si fa la pausa
Ci si azzuffa e si fa baruffa .
Poi rientra il professore : " un po' di ordine per favore!"
" a qualcuno manca la sedia?"
Questa si che è una tragedia!
Alla fine la campanella ...
Si esce finalmente cantando a cappella!
:-) :-) :-)

lunedì 25 febbraio 2013

STELLE SPEZIATE

ricetta:   videoricetta
150 gr. Di farina , 75 -100 gr. Di zucchero, 100 gr. Di burro , 1 bustina di vanillina , un pizzico di cannella e chiodi di garofano in polvere , 2 tuorli , mezza fialetta di aroma arancia o della buccia grattugiata , 50 gr. Di scaglie di cioccolato fondente , caramello q.b.
Per decorare:
2 albumi , 200 gr. Di zucchero ( per fare la ghiaccia ).
                                          PREPARAZIONE:
sbattere i tuorli con lo zucchero , aggiungerci il burro a pezzetti e continuare a sbattere ....
Aggiungere le spezie , la vanillina , l'arancia , il cioccolato e mescolare , aggiungere poca alla volta la farina fino ad ottenere un impasto sodo e morbido .
Stendere l'impasto con il mattarello e con degli stampi da biscotti  ritagliarne tanti ,sistemandoli nella teglia  foderata di carta forno ,oppure formare tante palline in modo che cuocendo formeranno tanti biscottini rotondi .
Spennellarli con del caramello e infornarli a 180 gradi per c.ca 15-20 minuti.
Nel frattempo sbattere gli albumi con lo zucchero per formare la ghiaccia per decorarli  , gli darà quel tocco in più di dolcezza! Metterla in una tasca da pasticcere e decorarli non appena saranno freddi .
Gustarli a merenda con un tè ... non ha paragoni!
Semplicemente divini!   :-p

domenica 24 febbraio 2013

Involtini di melanzana in pastella

Ingredienti x 4 persone:
1 melanzana, 2 mozzarelle , salame q.b. , 2 cucchiai d'olio , sale, una scodella di pastella( farina q.b. , latte q.b. , 1 uovo , 3 pizzichi di sale).
                                              PREPARAZIONE:
Tagliare a fette sottili la melanzana e grigliarla ( solo con il sale sparso nella padella), tagliare a fette sottili la mozzarella e il salame nella stessa quantità della melanzana.
In ogni fetta di melanzana mettere una fetta di mozzarella e una di salame , arrotolare e pinzare con uno stuzzicadenti ( fare tutte le fette così ).
Preparare una pastella abbondante in modo da impanare tutti gli involtini di melanzana e sistemarli tutti in una teglia unta d'olio .
Infornare  a 220 gradi per 20 minuti , servire caldo !
:-) una delizia ! :-) veloce e buono!
P.S. : la pastella tenderà ad appiccare insieme gli involtini ma si staccano facilmente, se non si vuole mettere lo stuzzicadenti per praticità , si può lasciare senza o utilizzare un altro sistema a piacere .

I GRIMM

Angolo della Lettura 24 febbraio Le fiabe dei fratelli Grimm: Hanno più di duecento anni, furono pubblicate per la prima volta nel 1812, tuttavia i racconti dei fratelli Grimm non... http://www.mondi.it/almanacco/voce/193004

Io ricordo molto bene quella più pirla dei Grimm : " tu vai a cogozzo io vado a cogozzo bene bene andiamo insieme! "
Mi piaceva molto ! :-) :-) :-)

venerdì 22 febbraio 2013

Saccottini al cioccolato

Per questa ricetta serve:
una pasta sfoglia fresca (fatta in casa(con videoricetta dei croissant) o comprata già fatta )
Poi della nutella o cacao a pezzetti , dello zucchero e 1 uovo per spennellare .
Stesa la pastasfoglia si fanno delle strisce larghe 5-6cm ,al centro della striscia si mette il cioccolato e un po' di zucchero, si arrotola per 2-3 giri , si spennella con l'uovo e si cosparge la superficie di zucchero, si adagiano i saccottini nella teglia foderata di carta forno  ,
Si inforna ( in forno preriscaldato a 200 gradi ) per 20 minuti c.ca .

mercoledì 20 febbraio 2013

ROLL DI PROSCIUTTO

ingredienti x2 persone :
300 gr. Di bieta o spinaci (già cotta)
50 gr. Di parmigiano grattugiato
Sale ,pepe
1 uovo
Un pizzico di noce moscata
60 gr. Di philadelphia
100 gr. Di ricotta
15 olive piccole tagliate a pezzettini
3 fette di prosciutto cotto
                                     PREPARAZIONE:
tritare fine la bieta con il robot da cucina , sbattere l'uovo con un pizzico di sale e aggiungerci la noce moscata e il parmigiano grattugiato , unirci la bieta già salata , mescolare e sistemare il composto dello spessore di mezzo cm  in una teglia foderata di carta forno , infornare per 15 minuti a 180 gradi . Lasciare raffreddare.
In una scodella mescolare i formaggi con le olive , salare , pepare , spalmare il composto di formaggio sulla verdura e coprire con le fette di prosciutto cotto, arrotolare e tagliare a fette .
Se lo si vuole più sodo , mettere in frigo per un'oretta , altrimenti è già buono così ....da servire come antipasto .
:-p

questo è con la borraggine
 ma il procedimento
è uguale ...

martedì 19 febbraio 2013

Da la stampa - il tatuaggio elettronico

Sta già suscitando interesse nel mondo tecnico-scientifico il piccolo rettangolo dalle dimensioni di un francobollo o poco più, che a Parigi ha appena ricevuto il premio del NetExplo Forum, evento organizzato in collaborazione con l’Unesco e dedicato alle tendenze digitali che si sono distinte nel mondo. Si tratta di un «tatuaggio elettronico », sviluppato da un gruppo di ricercatori americani per misurare i parametri vitali di chi lo indossa, riferisce Les Echos . Impresso sulla pelle, è composto da vari sensori in grado di misurare i dati biologici, quali la temperatura, la frequenza cardiaca, il tasso di umidità della pelle o l’attività muscolare. Sebbene sia ancora in fase di sviluppo presso l’Università del Texas a Austin, si pensa che una prima versione potrebbe essere commercializzata nel 2015 per il monitoraggio della salute di neonati, malati e sportivi e che, in una sua futura evoluzione, potrebbe servire a memorizzare i dati e a controllare dispositivi a distanza.

http://m.lastampa.it/2013/02/18/tecnologia/e-in-arrivo-il-tatuaggio-elettronico-che-misura-i-parametri-vitali-xcs1uK5pTofqxY0Zvn6RDI/pagina.html

lunedì 18 febbraio 2013

Filastrocca : " as-soci-azione "

Oggi mi son svegliato di buon umore
Ho proprio voglia di donare il mio cuore
Mi sento generoso
Tanto la ricompensa viaggia a ritroso .
Per iniziare ci vuole un'idea
E fantasia come all'ikea .
Poi donatori in quantità
Il gioco è fatto di qualità .
Il mio messaggio ,sono sicuro che arriverà
Poi per realizzare ,qualcuno ci penserà.
Un inizio di coalizione , pensato dopo la colazione
Mi da la carica giusta per la definizione
e portare tutto a conclusione .
Questo gesto  apparentemente altruista
Mi porta alla conquista di una mia mania di sentirmi protagonista
E mi porterà a quel successo
mai ottenuto fino ad adesso .
Non c'è niente di geniale
Nella mia mente personale
Ma soltanto uno sporadico egoismo
Già presente in antenato eufemismo.
La macchina per far soldi non si fermerà
Neppure davanti al monte di pietà
Perché tra il dire e il fare
manca la vera identità ...
Quella che nessuno mai vedrà perché nascosta nella tasca di papà .

A tutti quelli che chiedono .....

A tutte le associazioni che chiedono beneficenza voglio dire :
" quando vi scappa la voglia di idee umanitarie , AUTOFINANZIATEVI! :-)  o realizzatele  gratis se ci riuscite" ,
perché è pieno di persone che hanno bisogno di aiuto e si sentono rispondere sempre la stessa tiritera :
" andate a lavorare" !
Quindi vale per  tutti la regola !

sabato 16 febbraio 2013

Cannoli di maiale dal cuore tartufato

Prendere delle braciole di maiale ,togliere l'osso e tagliarle  a metà in senso orizzontale in modo da farle diventare il doppio , ma senza staccarle da insieme . Salare  ognuna e farcirle con dadini di formaggio tartufato , qualche fogliolina di salvia e timo .
arrotolare e legare l'involtino .
Spennellarli di olio e farli cuocere alla griglia .
Buoni e belli !

venerdì 15 febbraio 2013

risotto al pesto di rucola con gamberetti

fare del pesto fresco di rucola(vedi quì)

mettere a soffriggere un po' di gamberetti surgelati con aglio , prezzemolo e sale , aggiungere il riso ,il pesto di rucola e  il brodo vegetale, lasciare cuocere per il tempo necessario del  riso .
si può fare anche il risotto solo con il pesto senza i gamberetti

mercoledì 13 febbraio 2013

polpette di ragù e ricoperti di salsa sorrentina

ingredienti :
300-400 gr. di biete (coste) cotte
sale
200 gr. di ragù( vedi quì )
100 gr. di salsa sorrentina (vedi quì )
50 gr. di parmigiano grattugiato
100 gr. di ricotta
1 uovo
panepesto q.b.
olio per la teglia
                             PREPARAZIONE:
tagliare a pezzettini le coste , aggiungere l'uovo, aggiustare di sale , aggiungere il parmigiano , il ragù , la ricotta e il panepesto . Mescolare bene e formare tante palline che sistemeremo in una teglia con un filo d'olio , le ricopriamo con la salsa sorrentina e le inforniamo per 25 minuti a 180° .
gustosissime e golose , da mangiare da sole o con verdure o anche nella pasta se fatte più piccoline ! 
vedi anche :
polpette piccanti , mimose e poi tanti altri tipi di polpette nella sezione polpette ....



martedì 12 febbraio 2013

Modi di dire

Quando si ha la luna storta si può descrivere così: " oggi ho la mezza luna " :-)

lunedì 11 febbraio 2013

cuori di san VALENTINO



INGERDIENTI:
2 uova , 100 gr. Di farina gialla fine, 200 gr. Di farina bianca , 150 gr. Di zucchero, 1 cucchiaio raso di cacao , 100 gr. Di burro , 50 gr. Di cocco, 1 bustina di vanillina , nutella q.b.


PREPARAZIONE:

mescolare le farine , aggiungere le uova sbattute con una frustina , aggiungere lo zucchero , il burro a pezzetti , il cacao, la vanillina , il cocco e mescolare fino ad ottenere una palla soda .
Stendere la palla con il mattarello sopra un asse con carta forno sotto l'impasto così non si appiccicherà e ricavarne cuori pieni e vuoti .
Accendere il forno e portarlo a 175° , infornare i cuori per 20 minuti .
Una volta cotti e raffreddati, spalmare della nutella sulla superficie dei cuori pieni e coprire con i cuori vuoti come si vede in foto .
Golosi! Croccanti!

" Il DIVANO "

Fermo come un caimano
Quando aspetta la sua preda ...
In questo caso , il culo che si sieda .
Ci passiamo gran parte del nostro tempo
Rilassandoci con hobby nel frattempo.
Il divano con la sua personalità
Deve esser scelto con critica qualità
Conta pure la dimensione
Un po' come la televisione
Che tra loro sono amici da non mettere in discussione.
Questo oggetto così fondamentale
Che se si rompe se ne vuole uno uguale
È  conteso come un amante
Più persone lo vogliono
Più lo si sceglie grande!
È  apprezzato pure dal nostro animale che
Anche se non parla ci fa capire il suo ideale
Rannicchiati o distesi
Siam felici e indifesi
E sempre più obesi !

domenica 10 febbraio 2013

FILASTROCCA MASCHERATA

Siamo giunti al carnevale
Risate ,Urla e botte da farsi male
Ogni luogo ha la sua tradizione
E le arance ...
pure un po' ...maledizione!
Ma la tradizione è antica
E un po' di aggressività
  che DIO la benedica!
Poi ci sono i grandi carri
con imitazioni fatte dai più bizzarri
Con grillone e berluscone
sempre in evidenza un bel culone !
I coriandoli colorati
Ci danno un po' di pace
Si riempiono le tasche
Come un camino con la brace
I bimbi son felici di danzare
E strombettare
Evviva l'allegria
Evviva il carnevale
Tra bugie , frittelle e ogni scherzo vale!






Zuppa contadina

Ingredienti:    la videoricetta

4 patate , 1 fetta di zucca, olio extra, sale, basilico, 140gr.di piselli in scatola, 140 gr. Di mais in scatola , 1 cipolla , 100 gr . Di pancetta a cubetti , un pizzico di noce moscata , brodo q.b.
                                                 PREPARAZIONE:
mettere a soffriggere la cipolla con l'olio , aggiungere successivamente  le patate tagliate a pezzettini , la zucca a pezzetti , i piselli , il mais , il brodo , la pancetta , la noce moscata , il basilico e aggiustare di sale .
Lasciare cuocere per 30 minuti c.ca . Fino a quando la zucca e la patata non si siano disfatte e abbiano creato una densa cremosità (ci si può aiutare con il cucchiaio , schiacciandole ) .
Servire calda con qualche crostino a cubetti .
P.S. Volendo si può aggiungere un pizzico di pepe
vedi anche: creme , minestre , zuppe

sabato 9 febbraio 2013

COTECHINO campagnolo

Ingredienti per3-4 persone :
140 gr. Di piselli in scatola , 140 gr. Di mais in scatola , 2 carote , 2 patate ,  1 cipolla , basilico, sale, olio , brodo q.b. , 1 cotechino .
                                             PREPARAZIONE:
Mettere a soffriggere la cipolla nell'olio, aggiungere successivamente i piselli, le carote tagliate a rondelle sottili, le patate ,anche loro a rondelle sottili , il mais , salare , aggiungere un po' di brodo e lasciare cuocere a fuoco basso per una ventina di minuti , quando la carota e la  patata sono cotte e avranno fatto una bella salsina cremosa  , aggiungere basilico e il cotechino precedentemente cotto e tagliato a fette  lasciare insaporire per qualche minuto e servire caldo con un buon vino rosso !
Semplicemente delizioso , veloce, nutriente , colorato a primavera ! :-)

venerdì 8 febbraio 2013

FILASTROCCA DI "VALENTINO "

Oggi che è San Valentino
Voglio molto più di un bacino
Voglio  tutto il tuo cuore
Come pegno del tuo amore .
Tutte le coppie si dan la mano
E con la mente viaggian lontano.
Tutti i pensieri svolazzan leggeri
Sembran incoscienti ma sono veri .
Giran in tondo, danzan garbati
Sono  ladri di sentimenti rubati.
Visti con occhi diversi
Dei poeti con i loro versi.
Se guardati con attenzione
Possono dare una grande emozione.
San Valentino è solo un gioco
Basta crederci un poco
e provare a mettere in prova
La nostra destrezza nella manovra.

mercoledì 6 febbraio 2013

Pasta al ragù di funghi e speck cotto

Soffriggere in olio uno spicchio d'aglio del  prezzemolo , una manciata di funghi e aggiustare di sale . Lasciare cuocere a fuoco vivace per qualche minuto affinché i funghi sono cotti .
Aggiungere poi 6 fette di speck cotto( tagliato a striscioline) ,  lasciare insaporire insieme ai funghi e aggiungere mezza scatola di pomodori pelati o passata di pomodoro , lasciare cuocere alcuni minuti affinché il sugo si addensi al punto ideale e poi condire la pasta , volendo con una spolverata di parmigiano .
Buonissima !

Dal web : gli assegni passati con il mobile

molinari_banche.xml

Fra i servizi più popolari offerti dalle maggiori banche americane c’è il deposito veloce digitale ovvero la possibilità di adoperare uno smartphone per trasferire l’ammontare di un assegno sul proprio conto. Chase lo chiama “Mobile Quick Deposit” mentre Bank of American e Citibank preferiscono la dicitura “Mobile Check Deposit” ma in realtà si tratta dello stesso servizio a cui si accede nella seguente maniera.

Anzitutto ci si collega online con la banca, accedendo al proprio conto e quindi si esegue l’operazione “Photograph your check” fotografando l’assegno, su entrambi i lati, con la microtelecamera annessa al cellulare. Entrambe le foto vengono così inviate per email alla banca dove sono esaminate elettronicamente, il codice dell’assegno viene letto e la cifra accreditata, mandando infine per conferma un’email al correntista.

L’intera operazione dura in genere pochi minuti, offrendo la possibilità di depositare assegni in carta senza alzarsi dalla sedia di casa o dell’ufficio, a qualsiasi ora del giorno e della notte. Resta l’interrogativo di cosa fare con l’assegno - che deve essere comunque firmato sul retro per poter concludere l’operazione - ma al riguardo le banche non danno consigli particolari: c’è chi li archivia in casa per sicurezza e chi semplicemente li straccia, essendo oramai inutili. Il “Mobile Check Deposit” è per tutti gratis, accelerando l’integrazione fra servizi bancari e realtà digitale.

Dal web : tutela per gli alberi secolari

GreenStyleAlberi monumentali: approvata legge per la tutela - Italia, Leggi italiane - GreenStyle

Una legge per tutelare gli alberi monumentali. È la novità introdotta dalla Gazzetta Ufficiale del 1 febbraio 2013 e che impone ai Comuni di attuare un censimento delle piante secolari, in modo da monitorare nel tempo il loro stato di salute. Chi danneggerà o, peggio, abbatterà gli alberi censiti sarà sottoposto a una multa fino a 100.000 euro.

La nuove legge, approvata definitivamente dal Parlamento lo scorso dicembre, prevede inoltre che il 21 novembre di ogni anno si celebri la Giornata nazionale degli alberi, un momento dedicato alla sensibilizzazione e all’informazione dei cittadini sull’importanza del verde pubblico. A proposito di aree verdi, inoltre, le amministrazioni comunali dovranno rispettare dei nuovi standard minimi, garantendo la conservazione di “cinture verdi” intorno alle zone urbane.

martedì 5 febbraio 2013

Dal web : la buccia delle arance e altri agrumi ...

Gli agrumi (arance, mandarini, limoni, lime, ecc.) possono essere “attaccati” da muffe che invadono la loro superficie e che possono farli marcire. Il problema si può  presentare nel periodo di tempo che intercorre tra la raccolta e la vendita al dettaglio e, ovviamente, il pericolo è maggiore quando questo periodo è prolungato. Ciò si verifica soprattutto per gli agrumi che debbono fare viaggi molto lunghi, magari da altri continenti. I frutti deperiti perdono ogni valore e quindi debbono essere scartati con gravi perdite economiche. Trattandosi di un pericolo piuttosto diffuso,

le Autorità sanitarie europee ed italiane hanno emanato alcune norme che consentono di trattare superficialmente gli agrumi con delle sostanze antimuffa. In particolare, è permesso l’impiego di bifenili e del tiabendazolo che sono conosciuti come additivi alimentari con le sigle E 230 ed E 233 rispettivamente. Il trattamento comunque può essere fatto a condizioni che i residui negli agrumi rientrino in limiti molto severi imposti dalla Unione Europea.

L’impiego di questi additivi è stato concesso anche perché i trattamenti vengono fatti sui frutti già raccolti e si ritiene ragionevolmente che rimangano nella buccia e non penetrano nell’interno del frutto. L’autorizzazione si basa sul fatto che, normalmente,  le bucce vengono scartate e quindi il pericolo di assumere i residui delle sostanze chimiche che le contengono dovrebbe essere modesto.

Guardando attentamente i sacchetti confezionati degli agrumi (arance e limoni in particolare), si può rilevare che in alcuni casi esiste una etichetta con la dicitura “bucce non edibili”.

All’UNC è stato segnalato che tale dicitura non è a tutti comprensibile; esiste quindi il pericolo che le bucce vengano comunque mangiate oppure utilizzate per fare liquori o confetture di marmellata o canditi.

La dicitura “buccia non edibile” riguarda però soltanto alcuni agrumi confezionati in sacchetti; la maggioranza di arance, limoni, mandarini, pompelmi, lime, ecc. sono invece venduti allo stato sfuso e nessuno, forse anche gli stessi rivenditori, sa se ci sono stati dei trattamenti con i citati E 230 ed E 233. D’altra parte sono trattamenti perfettamente legali ed è veramente difficile, se non del tutto impossibile, etichettare ogni frutto.

Con ogni probabilità gli agrumi di importazione sono quelli maggiormente a rischio di trattamenti, ma anche quelli nazionali non sono esenti da tale rischio; infatti la dicitura della non edibilità riguarda anche sacchetti di arance siciliane. Tra gli agrumi sicuramente di importazione c’è il lime che viene apprezzato proprio per la sua scorza impiegata soprattutto nella preparazione di cocktail. Non risulta che nei lime in commercio ci sia la dicitura di non utilizzare la buccia. Non è però chiaro se effettivamente questi agrumi sono esenti da trattamenti, oppure semplicemente non viene fatta nessuna dichiarazione. Anche se la pericolosità dei due additivi è molto modesta, a questo punto risulta ragionevole il consiglio di evitare il consumo alimentare delle bucce di tutti gli agrumi sia in modo diretto allo stato fresco o conservato, che in modo indiretto quando vengono utilizzate per aromatizzare bevande alcoliche o analcoliche come ad esempio gli infusi. Ovviamente se si è sicuri dell’origine dei frutti, magari perché raccolti direttamente dagli alberi che crescono nei giardini di tante case, non è necessario adottare le precauzioni suggerite e possiamo consumare tranquillamente le bucce nei tanti modi che la fantasia gastronomica italiana suggerisce. (Agostino Macrì)

lunedì 4 febbraio 2013

Le palline dal profumo valdostano

Ingredienti:        la videoricetta

200 gr. Di farina , 80-100 ml di acqua a 30 gradi , mezzo cucchiaino di zucchero , mezzo cucchiaino di sale , mezzo cucchiaio di olio extra v. 1/3 di bustina di lievito di birra secco , 200 gr. Circa di fontina della Val d'Aosta tagliata a quadratini , olio per friggere , semi di sesamo per decorare .

PREPARAZIONE:
Dividere in due bicchieri l'acqua ,  in uno sciogliere il lievito con lo zucchero, nell'altro il sale e l'olio.
Prendere un recipiente e metterci la farina e aggiungerci il  liquido con il lievito ( impastare un po' ) , poi aggiungerci il liquido con il sale e l'olio e impastare fino a ottenere un impasto sodo ,morbido  e elastico.
Formare una palla e mettere a lievitare per un ora e mezza (in forno solo con la luce).
  poi tagliare l'impasto prima a strisce e in  quadratini ,inserirci all'interno di ogni quadratino il formaggio già precedentemente tagliato formando delle palline .
Fare così con tutto l'impasto . Mettere nuovamente a lievitare per 45 minuti in teglia con carta forno .
Ora le palline sono pronte per essere fritte in abbondante olio di semi.
Ma attenzione il fuoco deve essere medio forte e devono cuocere per pochi minuti perchè devono appena colorirsi ma rimanere chiare , altrimenti fuoriesce il formaggio e rimangono vuote. Infine scolarle e impanarle nei semi di sesamo(volendo anche senza semi) .
Servire calde!
Una vera delizia da snack .... mmmmmm .....!

Pasta e surimi

L'altra volta avevo fatto il sugo passato nel mixer . (vedi quì )
Oggi ho preparato il sugo sbollentando i pomodorini per 1minuto  poi li ho pelati , ho messo in un padellino uno spicchio d'aglio e olio l'ho  fatto rosolare un minuto poi ho aggiunto i pomodori , ho lasciato cuocere per qualche minuto ,ho aggiunto i surimi tagliati a rondelle  (anche se poi si disfano un po' ) ho aggiustato di sale , spolverizzato di prezzemolo , dopo cinque minuti il sugo è pronto da servire con la pasta.
Le dosi di pomodori e surimi variano a seconda delle persone quindi non ho specificato....

sabato 2 febbraio 2013

torta all'arancia

P.S : un modo di fare il pan di spagna molto più alto, mettendoci acqua bollente per montare i tuorli .....
oggi mia sorella ha voluto viziarmi e la torta me l'ha fatta lei per il compleanno! :) deliziosa ! bella ! buonissima e leggera e pure economica ! :)
la videoricetta 

Ingredienti:
4 uova, 150 gr. Zucchero, 1 bustina di vanillina, ½ fialetta
di aroma arancia, 1 pizzico di sale, 100 gr. Farina, 100 gr.
Fecola di patate, ½ bustina lievito per dolci.

Per farcire:
crema pasticcera  q.b., ½ fialetta di aroma arancia, scorza
di 2 arance, succo di 3-4 arance

Per decorare:
1-2 arance

Sbattere a schiuma i tuorli (serbando le chiare) con 4 cucchiai di acqua bollente e aggiungere gradatamente 100 gr. Di zucchero, vanillina, aroma arancia e sale, sbattendo fino ad ottenere una massa cremosa.
Montare le chiare a neve durissima, aggiungendo gradatamente lo zucchero rimasto, metterle sopra i tuorli e setacciarvi sopra la farina mescolata con la fecola e, per ultimo, il lievito.
Incorporare delicatamente il tutto senza sbattere, in modo che la neve non smonti.
Mettere l'impasto in uno stampo di 26 cm. Foderato con carta da forno e cuocere per 30 minuti nella parte inferiore del forno preriscaldato a 175°C.
Preparare la crema pasticcera aromatizzandola con l'aroma arancia e la scorza delle 2 arance.
Tagliare la torta raffreddata in due strati, bagnare il primo strato con metà del succo d'arancia e distribuirvi 2/3 della crema pasticcera, ricomporre la torta con il secondo strato e bagnarla in superficie con il succo rimanente. Infine ricoprire il dolce con la crema pasticcera avanzata.
Terminare la decorazione con fettine d'arancia tagliate sottili.
vedere anche :
crema pasticcera ,torta con bignè ,bignè ,pasticcini misti ,krapfen alla crema

Sformato di zucchine al formaggio

Ingredienti :
6 zucchine chiare , 3 albumi o 2 uova , mezza cipolla , olio, basilico, salvia , sale, pepe, mezzo bicchiere di pangrattato , mezzo bicchiere di parmigiano, una manciata di pecorino grattugiato , 1 etto di gorgonzola dolce .

PREPARAZIONE:
Mettere la cipolla a soffriggere in padella con l'olio .
Tagliare a fettine  sottili le zucchine , metterle in padella con il soffritto di cipolla , salare  ,pepare , aggiungere qualche foglia di salvia, coprire con il coperchio e lasciare cuocere per una 20ina di minuti a fuoco basso ,fino a che non si sono disfatte .
Poi prendere le zucchine e versarle in un recipiente ,aggiungere qualche foglia di basilico , il pecorino grattugiato, le uova o gli albumi sbattuti con un pizzico di sale , il pangrattato , il gorgonzola, mescolare bene, mettere il tutto in una teglia foderata di carta forno e infornare a 180 gradi per una 20ina di minuti .
Servire caldo.

Dal web : il medico di famiglia si sceglie online ...

A Torino d’ora in poi il medico di famiglia si cambia on line, senza più recarsi agli sportelli. Il nuovo servizio, realizzato dal Csi, è attivo da oggi anche in alcuni centri della cintura come Carmagnola, Chieri, Moncalieri e Nichelino. L’iniziativa parte dalla Regione Piemonte, che dopo l’avvio nelle Aziende Sanitarie di Alessandria e Novara, l’ha ora estesa a tutti i cittadini delle Asl TO1 e TO2 e TO5, secondo un piano di diffusione che interesserà tutto il territorio piemontese. Il nuovo servizio che arriva così a raggiungere circa due milioni di piemontesi, si aggiunge ai sistemi on line perla scelta e revoca già in funzione nelle Asl, cui si accede direttamente dai siti aziendali. La procedura è gestita in modo automatizzato, senza lavoro da parte degli operatori. Dopo avere effettuato l’accesso con registrazione, si ottiene una lista dei medici disponibili nel proprio territorio di residenza o di domicilio. Per ogni medico è possibile visualizzare l’orario di ricevimento e l’indirizzo, calcolare la distanza dalla propria abitazione e scegliere l’opzione preferita con un semplice click.