Cerca nel blog

domenica 30 settembre 2012

sostituzione dell'interruttore della luce ...

piccoli lavori domestici che i single devono fare se vogliono rimanere tali anche se non si ha voglia di farli soprattutto se si è femmine ....
come la corda delle tapparelle
o il cronotermostato che comunica con la caldaia
ecc..
il video dell'interruttore
sono sempre o due o tre fili da collegare sotto le vitine , solamente che è sempre meglio vedere come sono messi e ricordarselo ( meglio una foto ) .
sotto le vitine ci sono sempre 2 buchi per ogni vite , a volte i fili li mettono tutti e due in un buco ma i due fili grigi si possono sistemare separati nei 2 buchi, l'importante e che devono essere nella stessa vitina .
il filo nero invece a destra da solo in uno dei due buchi della vitina di destra ( meglio il più a destra possibile per evitare un contatto con il rame di quelli grigi  che potrebbe procurare un corto circuito).
invece per quanto riguarda la sostituzione del blocco dell'interruttore , se non si trova lo stesso e preciso modello si può scegliere uno simile( guardare il numero che è scrittonell'interruttore ad esempio 16 A o 10 A)  ma bisogna cambiare tutto sia la mascherina che contiene anche il pezzo nero( che è di misura standard) che l'interruttore .

venerdì 28 settembre 2012

LE MERINGHE...

facilissime da fare economiche  e soprattutto veloci ; e per chi ha bambini sicuramente vanno a ruba ...
il video
serve solamente (x una 15ina di meringhe) :
100 gr. di zucchero
1 albume
1 pizzico di sale
50 gr. di cioccolato fondente
30 gr. di burro
PREPARAZIONE:
montare a neve l'albume con un pizzico di sale , quando è bello sodo versarci lo zucchero e montarlo ancora un minuto , poi prendere una tasca x dolci mettere il composto all'interno e( in una placca da forno foderata di carta forno) fare tante meringhe . infornare nella parte più bassa del forno a 100° per 40 minuti (o 1 ora se più grandi ).
intanto in un pentolino far fondere il cioccolato con il burro e lasciare raffreddare .
versare sopra alle meringhe ( anche loro lasciate venire fredde). mettere in frigo per 30 minuti per far indurire il cioccolato.

biscotti morbidi alle mandorle

80 gr. di mandorle
100 gr. di farina
80 gr. di zucchero
mezza fialetta di aroma alla mandorla
80 gr. di burro
1 tuorlo
1 cucchiaino di lievito x dolci
PREPARAZIONE: il video
unire gli ingredienti e impastare con le mani ( il tuorlo bisogna sbatterlo con una parte dello zucchero e poi unirlo per ultimo ).
fare palline e infornare a 175° per 15 minuti , spolverizzarli con zucchero a velo.
mi ricordano molto gli amaretti morbidi...buonissimi!e dolcissimi!!

mercoledì 26 settembre 2012

Dal web : la storia del pane

 http://www.sicurezzalimentare.it/quanto-costa-il-pane.html#more-1003

 

Nel passato gran parte del pane veniva prodotto in casa o in piccoli panifici artigianali e molto spesso veniva conservato per più giorni. Tra i vari accorgimenti che venivano usati uno era quello di non aggiungere il sale ed in questo modo diminuiva l'igroscopicità e quindi il pane rimaneva asciutto e si conservava meglio. La produzione casalinga ed artigianale era favorita dal fatto che il nostro Paese era autosufficiente nella produzione del grano ed erano molto diffusi i molini in cui gli agricoltori conferivano il grano e le farine avevano una diffusione locale.

Inviato da Samsung Mobile

martedì 25 settembre 2012

schiacciatine croccantissime ... e crackers

con un impasto della pizza sia a lievitazione lenta che istantanea si possono ottenere ottime schiacciatine croccanti e leggere ...
schiacciatine
io per farle croccanti le impasto così :VIDEO (delle schiacciatine.)
x4 schiacciatine :
100 gr. di farina
80 ml di acqua a 30°
1/3 o mezza bustina di lievito istantaneo
1 cucchiaino d'olio di oliva
sale
olio extra per spennellare

videoricetta dei crackers oppure vedi i mikado e ritz


impastare la farina con l'acqua , il lievito e l'olio d'oliva. formare una palla e dividerla in 4 , stenderla con il mattarello e metterla sulla placca da forno con carta forno e infornare a 200° per 15 minuti . togliere dal forno , spennellare di olio extra e salare...
questi sono i crackers rotondi o a macchinina come sopra.
praticamente crackers giganti come quelle che ti servono in toscana ...per sentirsi in linea ...:))
mangiarli appena sfornati , non ci sono paragoni!
tanto serve poco tempo! circa mezz'ora -40 minuti in tutto.

nella foto quì a fianco invece ci sono i crackers piccoli e buonissimi come quelli che compri ,ma senza grassi, sono solo spennellati di olio e sale .







questi sono a lievitazione lunga 


quelli a lievitazione lenta, naturalmente (dopo aver fatto la palla ),vanno fatti lievitare un'ora, poi tagliati e stesi e lasciati lievitare ancora un'ora e poi infornati ...

domenica 23 settembre 2012

peperoncini PICCANTISSIMI .. sott'olio

ora ... per fare questa operazione occorrono dei guanti ,
altrimenti son dolori ...la video ricetta

3-4 hg di peperoncini piccantissimi lunghi
olio di oliva q.b.
sale
origano e semi di finocchio
aglio
vino bianco(q.b.) e aceto bianco(q.b.)



PREPARAZIONE:
lavare e pulire i peperoncini dai loro semi .
in una pentola mettere a bollire il vino bianco il sale e l'aceto , appena prende il bollore buttare dentro i peperoncini e lasciarli bollire per 3-4 minuti .
scolarli e lasciarli asciugare . poi prendere due barattoli di vetro sterilizzati e mettere le spezie con l'aglio e olio inserendo i peperoncini e aggiungendo man mano l'olio fino a riempire i barattoli . chiudere i barattoli e tenerli in frigo . ogni volta che ci pizzica la voglia di ardere d'amor per il peperoncino li apriamo e li gustiamo così (se si ha coraggio ),o come gusto da aggiungere alle pietanze che richiedono una nota decisa !! 
;)))

le patatine chips ... ma al forno...

sicuramente vengono meglio FRITTE  ma anche al forno hanno il suo perchè ...
certo .. io oggi le ho fatte nel forno piccolo e teglia piccola , ma se si mettono nel forno grande con teglia grande il risultato è perfetto perchè si arrostiscono tutte uguali e scrocchiano tutte ... altrimenti alcune sono buone e croccanti altre meno ... però è il modo in cui preferisco le patate ...
un filo d'olio , tagliate a fette sottili , sale, rosmarino e a 200° il forno piccolo e max il grande per 40 minuti poi 10 minuti di grill e vai... che me le mangio tutte !!!    ;p

mozzarella impanata

girasole goloso
la mozzarella impanata e fritta in padella mi ero dimenticata di metterla nel blog perchè è un piatto talmente veloce e da tutti i giorni che è passato inosservato .
in ogni caso quando si vuole mangiare formaggio in un modo più sfizioso lo si può fare così , con semplice impanatura o doppia ( senza  fuoriuscite di formaggio) per ogni mozzarella un uovo sbattuto con un pizzico di sale  e poi panepesto quanto basta . si fa friggere in olio di oliva ( dose come per le bistecche )lasciandola pochi minuti per parte altrimenti si rovina  e si serve calda con contorno di verdure .

giovedì 20 settembre 2012

TORTA DI PERE E CIOCCOLATO


100 gr. Di zucchero
100 gr. Di amaretti
200 gr. Di cioccolato fondente
4 uova
½ busta di lievito dolci
200 gr. Di farina
700 gr. Di pere mature
300 ml di moscato
170 gr. Di burro
PREPARAZIONE:
sbucciare le pere , tagliarle a quarti e levargli il torsolo.
Mettere in pentola e versargli il vino e lasciarle cuocere a fuoco vivace fino a che il vino è evaporato.
Nel frattempo far fondere a bagnomaria il cioccolato e, quando è fuso, unirgli 100 gr. Di burro a pezzetti .
In una ciotola sbattere i tuorli d'uovo con metà dello zucchero e i restanti 70 gr. Di burro.
Unire il cioccolato all'uovo poi aggiungere gli amaretti tritati e la farina setacciata , mescolare bene poi il lievito e gli albumi montati a neve con il restante zucchero .
Imburrare una tortiera oppure mettere carta forno e versare prima metà dell'impasto poi le pere e il restante impasto per coprire le pere.
Infornare per c.ca 40 minuti a 180° .
cospargere di zucchero a velo .
BUONISSIMA !!!
cose da rutto !!! ;))))

martedì 18 settembre 2012

fazzoletti di asparagi e prosciutto

la videoricetta

12 quadrati di pasta fresca all'uovo (oppure quella fatta direttamente a mano
24 asparagi
6 fette di prosciutto crudo ( divise a metà)
besciamella fatta in casa  ( dose da mezzo litro di latte )
parmigiano grattugiato
PREPARAZIONE:
su ogni quadrato di pasta mettere 1 fetta di prosciutto , 2 asparagi e arrotolare la pasta a fazzoletto in modo che spuntano fuori gli asparagi .
disporli sulla teglia unta d'olio  e cospargerli di besciamella ( volendo aromatizzata con lo zafferano )
e cospargere di parmigiano .
infornare a 200° gradi per 30-35 minuti, dividerli e servirli a tre che fa tanto chic ! :)))

lunedì 17 settembre 2012

BRIOSS a TRECCIA

per una decina di brioss medi o 7 grandi
medi 
grandi
250 gr. Di farina “0”
125 ml di latte a temp. Ambiente
mezza busta di lievito di birra secco
50 gr. Di zucchero
1 bustina di vanillina
1 bella noce di burro
1 uovo+un bicchierino di latte (temp. Ambiente)per spennellare
zucchero per decorare
caramello per decorare

PREPARAZIONE:
mettere la farina e la vanillina in un recipiente e aggiungerci il lievito sciolto nel latte e zucchero.
Mescolare bene , poi aggiungere la noce di burro e impastare bene fino a formare una palla elastica .
Metterla a lievitare in forno solo con la luce e coperta per 2-3 ore fino al raddoppio del volume .
Tagliarla a strisce e formare delle trecce e posizionarle in una placca da forno con carta forno a lievitare ancora per un'ora .
Spennellare le trecce con l'uovo e latte(sbattuti insieme con una frustina )e infornare a 180° gradi
per circa 15-20 minuti .
Spennellarli successivamente con il caramello e decorare con lo zucchero semolato q.b.

in fine dei conti sono dei KRAPFEN senza uovo e al forno perchè senza uova all'interno rimangono dei pani dolci... buonissimi e leggeri perchè con pochissimo burro..

sabato 15 settembre 2012

COCCODÈNS

Il gallo e la gallina 

si sveglia ogni mattina

fa colazione con il tè 

poi cocco-coccodè .

con l'uovo appena covato 

mi son fatto un buon gelato

l'ho fatto assaggiare anche a te 

cara mia gallina coccodè .

sei andata in dissenteria e

alla fine era colpa mia,

ti ho curato con amore 

per diverse ore ,

tu mi hai ringraziato con il tuo tormentone ...

"il pulcino pio "

in ogni radiostazione .

ma alla fine coccodè 

avevi soldi più di me ,

ma io ancora non ho imparato

a fare l'uovo appena covato .



Inviato da Samsung Mobile

venerdì 14 settembre 2012

caramello color del miele ...

il caramello io l'ho sempre fatto sul momento e non pensavo che ci fosse un modo casalingo di conservarlo senza che venisse duro , poi oggi improvvisamente ho visto un video su giallozafferano e mi si è aperto un mondo ... si può fare !!! evviva !  :)) VIDEO
350 gr. di zucchero
150ml di acqua fredda
150 ml di acqua calda(meglio bollente)
PREPARAZIONE:
prendere una pentola con doppio fondo e versarci lo zucchero con l'acqua fredda e mettere sul fuoco vivace . lasciare bollire fino a che non si vede un bel colore dorato oppure anche un po' più scuro ( secondo della propria preferenza ), poi togliere dal fuoco e versarci l'acqua calda (poco alla volta perchè schizza ).
lasciare raffreddare e mettere nel barattolo di vetro e in un luogo buio dove si conserverà per diversi mesi così è pronto all'uso per i nostri dessert o dolci ... comodissimo!

giovedì 13 settembre 2012

zucchine grigliate

piatto veloce di zucchine grigliate con pomodorini freschi tagliati a pezzetti e messi a crudo sopra con delle scaglie di parmigiano esattamente come le melanzane grigliate ... sono buoni così con del buon pane croccante ,grissini , o ciambelline al pecorino romano  ( da antipasto), oppure come contorno ... magari con bistecca o pesce ...

pan di spagna alla ricotta e limone

piccolo pan di spagna con la ricotta e limone ...mmmmm .. che buono , leggero e nutriente ... una ricetta non grassa e deliziosa ...
INGREDIENTI:
3 uova
75 gr di zucchero
una noce di burro per imburrare la teglia
mezza bustina di lievito x dolci
90 gr. di farina
1 pizzico di sale
100 gr. di ricotta
la buccia grattugiata di 1 limone
     
                                                              PREPARAZIONE:
in due recipienti separate il bianco dal rosso delle uova e montateli separatamente ( il bianco con un pizzico di sale e il rosso( per farle gonfiare bene basta un cucchiaio di acqua calda mentre si montano) con lo zucchero ).
poi aggiungete la farina ai rossi montati (lentamente ), il lievito , la ricotta , il limone , per ultimo gli albumi facendo piano per smontarli il meno possibile mescolando dal basso in alto.
versare l'impasto in una teglia imburrata e infarinata e infornare a 180 ° per circa 30 minuti.
cospargere di zucchero a velo .

ho fatto anche una ricetta di una torta di compleanno fatta con il pan di spagna semplice ,sempre fatto in casa 
quì nel blog  con videoricetta .



mercoledì 12 settembre 2012

verza con pollo al forno

la ricetta di oggi è una cosa fatta così sul momento però abbastanza buona... o almeno ... a me piaceva ...
ho messo 1 cavolo( verza) a cuocere in forno con del pollo tagliato a pezzi , dei semi di finocchio , un po' di timo , sale e olio,  ho infornato per 45 minuti circa  a180° gradi ( forno piccolo) poi stamattina ho preparato i grissini freschi fatti in casa e ho accompagnato il piatto ...

lunedì 10 settembre 2012

AFRICA UNITE

stasera per l'ultima serata della rassegna dell'artigianato di Pinerolo ci sono stati gli AFRICA UNITE il famoso gruppo di Pinerolo ...
suonano bene.... ,  ma mi ha colpito soprattutto l'energia di quello che suonava i tamburi che suonava benissimo saltellando per tutta la serata ... pazzesco !! senza sbagliare .. da non credere !! :)
il video in breve

sabato 8 settembre 2012

rolata di pollo arrosto

pollo arrosto con prosciutto

la rolata di pollo è un'alternativa per mangiare il pollo senza ossi, quindi per farlo buono è bene usare avanzi di pollo vari ,oppure come ho fatto oggi che da 2 coscie di pollo enormi (in offerta al supermercato) l'ho disossato e farcito con 60 gr. di pancetta a fette e qualche scaglia di parmigiano ,che a differenza dell'arrosto alla piemontese  invece ci metto il prosciutto (perchè il vitello o vitellone è già più gustoso del pollo , invece il pollo è più dolce e ha la pelle che è gustosa e quindi ci sta bene la pancetta che lo insaporisce) .ho speziato con timo , chiodi di garofano , alloro, bacche di ginepro ,salato esternamente e legato con lo spago e messo in teglia con olio di oliva ,

buonissimo e cuoce in 1 ora ( per 2 persone ).
rimane uguale a quello dei girarrosti in vendita , ha lo stesso sapore ...solo che si spende di meno ...

P.S. sia con la pancetta che con il prosciutto le spezie non cambiano
pollo arrosto con prosciutto
pollo arrosto con pancetta

mercoledì 5 settembre 2012

ciambelline di pane ... romane ...

queste ciambelline di pane al formaggio sono una ricetta UMBRA .
le ho preparate con l'impasto di pane dei panini speziati solamente che ho messo meno zucchero e invece delle spezie ho messo il pecorino romano nell'impasto ( un po' grattugiato e in po' a scagliette )
per sei panini ho diminuito  le dosi :
150 gr. di farina
1/3 di busta di lievito di birra secco
mezzo cucchiaino di zucchero (perchè io lo doso a mio piacere tanto non incide nella ricetta del pane basta metterne un pizzico )
1 cucchiaino di sale
mezzo cucchiaio di olio extra v.
e 100 ml di acqua tiepida (a 30 gradi , non di più altrimenti non lievita )
150 gr. di pecorino romano
olio di oliva per spennellare le ciambelle .

1) in una ciotola mettere lo zucchero con un po' d'acqua tiepida (non tutta), unire il lievito e mescolare fino a scioglimento . 2) Con il resto dell'acqua sciogliere il sale e unirvi l'olio . 3) In una ciotola versare la farina e unire prima il liquido (1) e poi il liquido (2). 4) impastare fino ad ottenere una palla elastica , metterla a lievitare nella ciotola coperta con la pellicola , con la luce del forno per 2 ore .
Dividere l'impasto ottenuto in 6 parti uguali e (fare delle ciambelline ) ogni parte impastarla con il pecorino grattugiato e le scagliette.
mettere ancora a lievitare per un'ora spennellate di olio di oliva .
accendere il forno a 200° gradi e infornare per circa 25 minuti , lasciare raffreddare e mangiarsele tutte  da sole o con della verdura o come stuzzichini  !!!




martedì 4 settembre 2012

che buoni sti " CANNOLI "

con la pasta sfoglia surgelata escono degli ottimi cannoli siciliani .
io li faccio così  : "la ricetta ". (se si stende la sfoglia rimangono meno perfetti , se la si lascia dello spessore originario vengono perfetti come quelli che vendono, in entrambi i casi rimangono buonissimi!).
oppure con più ingredienti si può fare il vassoio delle feste che è una vera delizia !

me li gusto e me li godo alla faccia della crisi !! :)))

lunedì 3 settembre 2012

dal web : Il MUCO

«L'aria che respiriamo non è propriamente pulita, e inaliamo molti elementi pericolosi con ogni respiro – ha spiegato a Science Michael Rubinstein – Abbiamo bisogno di un meccanismo per rimuovere tutte le cianfrusaglie che si respirano, e il modo per farlo è con un gel molto appiccicoso chiamato muco che cattura queste particelle e le rimuove con l'aiuto di minuscole ciglia».
«Le ciglia – prosegue  Rubinstein – sbattono costantemente, anche mentre dormiamo. In modo coordinato, spingono il muco contenente corpi estranei fuori dai polmoni, che poi noi ingoiamo o sputiamo. Queste ciglia continuano a sbattere anche per alcune ore dopo la morte. Se si fermassero, saremmo inondati di muco che fornisce un terreno fertile di crescita per i batteri».
Insomma, il muco sarà anche fastidioso ma, come per tutte le funzione del nostro intelligente corpo, è importante e ha una sua precisa funzione che, infine, è quella di farci stare in salute.

 

E quando ho il naso secco ? e quando cola solo per il cambio di temperatura ? ;)

sono domande che mi porgo ...

comunque sono felice di avere questo MUCO ... mi preoccuperò quando non ci sarà più ;)



Inviato da Samsung Mobile

domenica 2 settembre 2012

Dal web : Marinaleda (ci andrei io li)

Su www.cadoinpiedi.it 

L'attuale tasso di disoccupazione a Marinaleda è pari a 0%. Gran parte degli abitanti sono impiegati nella Cooperativa Humar - Marinaleda SCA, creata dagli stessi lavoratori, dopo anni di lotta. Per molti anni, i contadini hanno occupaato le terre di Smoky, dove oggi sono organizzati in cooperativa, e spesso sono stati sfrattati dalla Guardia Civil. Infine, nel 1992 raggiunto il loro obiettivo: "la terra a chi la lavora" e la proprietà divenne della cooperativa. Sul loro sito web è scritto in chiaro che il suo "obiettivo non è il profitto privato, ma la creazione di posti di lavoro con la vendita di prodotti agricoli sani e di qualità". 

Tutti gli stipendi della cooperativa sono uguali: circa 1.200 euro al mese. Nei loro campi si coltivano fagioli, carciofi, peperoni rossi (pipas) e olio extravergine di oliva, controllati dai lavoratori in tutte le fasi della produzione. Il terreno, che si trova nella Vega Genil, di proprietà della "comunità", e hanno anche una fabbrica di conserve, un mulino, serre, strutture di allevamento e un negozio. I salari di tutti i lavoratori, non importa quale sia la loro posizione, è di 47 euro al giorno, sei giorni alla settimana, al ritmo di 1.128 euro al mese per 35 ore settimanali.
 

In alta stagione, il lavoro cooperativo impegna almeno 400 persone seguendo il motto di "lavorare meno per lavorare tutti". In aggiunta, ci sono anche persone che lavorano su piccoli appezzamenti di proprietà. Il resto dei settori chiave dell'economia sono legati ad attività rurali, negozi, sport e pubblica utilità. Praticamente tutti in città guadagnano lo stesso di un lavoratore a giornata,
 circa 1.200 euro al mese. 

In un'intervista pubblicata il mese scorso,
 Gordillo stesso ha spiegato come la crisi stia colpendo Marinaleda. "Essa colpisce un po' i prezzi dei prodotti agricoli e dei finanziamenti. Abbiamo problemi di liquidità, ma stiamo vendendo buoni prodotti. " Così, "in termini generali, in agricoltura e nella produzione alimentare la crisi si è sentita meno. Resta il problema delle persone che avevano lasciato la campagna per andare lavorare nel settore delle costruzioni . Quindi occorre mantenere l'occupazione lì, ma bisogna aumentarla. L'agricoltura biologica offre più posti di lavoro rispetto ai tradizionali, questo è vero. Certo per salvarla dalla situazione di crisi e l'aumento dei prodotti agricoli, si è cercato uno scambio orizzontale, con un dialogo di cooperazione e relazioni di cooperazione con gli altri paesi hanno esperienze di questo tipo". 

La questione delle abitazioni
 

Di fronte al 'boom immobiliare' e la speculazione che ha colpito il mattone in Spagna negli ultimi decenni, Gordillo ha deciso di mandare Marinaleda esattamente nella direzione opposta. Si può avere una casa in buone condizioni, di 90 mq e con terrazza, per 15 euro al mese. L'unica condizione è che, secondo la filosofia assemblearia e orizzontale che guida tutte le sue attività, ogni persona dovrebbe aiutare la costruzione della vostra casa.
 

L'amministrazione offre terra e fornisce materiali per la costruzione di alloggi, da parte degli inquilini stessi che pagano qualcuno per sostituirli. Così, come ci sono professionisti pagati per consigliare i residenti e svolgere i compiti più complicati. Inoltre, come misura per incoraggiare la collaborazione, i futuri inquilini non saranno quale delle case che si costruiscono sarà in futuro la sua.
 

"Quando si lavora, per la costruzione della casa si pagano 800 euro al mese e si riserva la metà per pagare la casa," dice Juan José Sancho, un abitante di Marinaleda che, nonostante i suoi 21 anni, fa parte del 'gruppo di azione" ed è responsabile, attraverso il gruppo, di gestire gli affari pubblici della città. Secondo lui, "questa misura è stata presa per non speculare sulle case vuote."
 



Inviato da Samsung Mobile