Cerca nel blog

giovedì 2 febbraio 2012

dal web : in caso di BLACK OUT

l'articolo completo La durata massima di un’interruzione che non da diritto all’indennizzo è di 8 ore per i clienti che vivono in Comuni con più di 50.000 abitanti; 12 ore per quelli che vivono in Comuni con un numero di abitanti compreso tra 5.001 e 50.000; 16 ore per i clienti che vivono in Comuni con 5.000 abitanti o in numero inferiore. Pertanto il diritto all’indennizzo interviene al superamento della durata massima d’interruzione prevista per il Comune dove viene erogata la fornitura. L’accertamento del presupposto dell’esistenza del diritto consiste nella verifica dell’avvenuta interruzione consultando il sito web del distributore di zona, un quotidiano locale oppure chiedendo alla Società di Distribuzione, tramite il venditore, l’accesso al registro delle interruzioni per rilevare la data, l’ora e il minuto di inizio e di fine dell’interruzione. Il secondo elemento da verificare è il numero di abitanti del Comune dove avviene l’interruzione della fornitura al fine di accertare l’esigibilità del diritto all’indennizzo, per quello specifico cliente.
Posta un commento