Cerca nel blog

sabato 30 aprile 2011

FILASTROCCA : " la bicicletta "

oggi non ho fretta
mi faccio un giro in bicicletta ;
c'è chi trova che son dolori
io invece ci trovo i sapori !
certo a volte è un pò pesante ,
se la usi in modo costante
ma ha il risvolto positivo
che ti mantiene sempre attivo !
non esiste ginnastica migliore , che usare il suo motore .
ci son quelli che si fanno la tutina ,
ma dopo qualche metro si siedono in panchina !
io ci faccio un pò di tutto , dalla spesa al trasloco
fino a che non son distrutto.
a vederla sembra fine ,
con quel tubo assai sottile
e il suo peso è una piuma
ma averla è una gran fortuna !
di manutenzione costa poco , non inquina e la parcheggi in loco .
tra le macchine in città è la prima per velocità ,
il semaforo può saltare
e tu a casa sei il primo ad arrivare .
dalla bici puoi trarre profitto partecipando anche alle gare ,
ma se un campione vuoi diventare
spingi più forte ma non ti dopare!
:)

venerdì 29 aprile 2011

Pasta al ragù

tutti sanno come fare la pasta al ragù ma non tutti sanno che un buon ragù si può fare in pochi minuti .
per fare un buon ragù in 20 minuti basta avere sempre in freezer una confezione di misto per soffritto poi aggiungere un pò di olio e far soffriggere quando é a doratura aggiungere la carne trita e farla scottare un pò poi aggiungere i pomodori pelati in scatola e finire la cottura senza aggiungere acqua o brodo , un pò di sale , basilico a fine cottura .
ecco il più buon ragù in soli 20 minuti .
perché ,credete che quello nella maggior parte degli alberghi sia fatto meglio?
in tante cucine che sono passata ho sempre visto che hanno i secchielli di ragù già pronto e loro aggiungono solo un pò di pomodoro e basilico fresco gli danno una scaldata e ve lo servono così ! e tutti a dire che buono ! ! :) :) :) e poi a dire che per fare un buon ragù ci vuole un sacco di tempo ! mi vien che ridere !
ma andate tutti a c ...... are !

giovedì 28 aprile 2011

Baci-speciali

buonissimi ma un po' duri ...
meglio quelli di dama al cacao ...
vedi anche baci di dama al cacao ( di pasta brisè)

INGREDIENTI :
200 gr. di farina
50 gr. di cacao amaro
70 gr. di nocciole tritate
5 cucchiai di zucchero
4 cucchiai di miele
150 gr. di burro
1 albume d'uovo
PREPARAZIONE :
amalgamare la farina col cacao , le nocciole , il burro , lo zucchero , il miele e l'albume montato a neve .
poi passare l'impasto nella siringa (o fatti tondi a mano ) e metterlo nelle pirottine di carta da forno e infornare per circa 15 minuti a 160 gradi . si possono farcire a piacere o lasciare vuoti, io in questo caso ho messo metà di loro con marmellata di pere e l'altra metà senza niente . quando sono freddi metterli in frigo per mantenere la morbidezza .

questi sono più morbidi 

100 gr di farina ,50 gr. di farina di mandorla, 100 gr.di zucchero, 1 cucchiaio di cacao amaro in polvere  , 1 cuccchiaio di fecola , 1 cucchiaio di miele , 1 albume , 20 gr. di burro . PREPARAZIONE:
mescolare le farine insieme , aggiungere ad uno ad uno gli altri ingredienti (non montare l'albume altrimenti rimangono più duri ) formare un bell'impasto sodo e morbido poi fare tante palline che sistemeremo in una teglia foderata di carta forno e  andremo a infornarle per 15 minuti a 160° . una volta cotti si farciscono con nutella o miele ..
se vengono tenuti in frigorifero , diventeranno quasi morbidi come i baci di alassio che devo ancora sperimentare nel mio blog ...alla prossima ... :) 

guscio per corby

devo assolutamente dire la mia su questi gusci comodissimi per riparare il telefono ma ho potuto testare che portano qualche inconveniente al telefono stesso .
ad esempio il mio lo faceva sudare e poi la batteria ho notato che non aveva un corretto funzionamento , ho provato a toglierlo e mi rifunzionava benissimo il telefono . non ci credevo nemmeno io ma pure é andata così ......
poi anche la fotocamera ha ripreso a funzionare meglio perché non riusciva più a mettere bene a fuoco le cose , ci metteva tempo , cosa che il telefono da nuovo non faceva ..... perché allora li vendono ? li testano sui telefoni oppure no ?
secondo me .... no ! e poi a loro conviene così noi compriamo altri telefoni .... e intanto loro vendono !
te capì la fregatura ? ;)

mercoledì 27 aprile 2011

Risotto con Spinaci

a chi piace la verdura , un buon risotto con gli spinaci non può mancare nella lista delle ricette. é buono e fa bene perché contiene ferro un minerale importante per il nostro organismo .
PREPARAZIONE :
fate appassire un pò di cipolla nel burro se soffrite di colesterolo mettete olio , però é meno adatto e quindi meno gustoso .
poi aggiungete il riso , (le dosi a secondo delle persone) e successivamente il brodo per la cottura salate e quando é quasi cotto aggiungete del parmigiano .
( il brodo può essere sostituito con acqua , rimane meno salato ma buono uguale )

martedì 26 aprile 2011

cose da ridere : " in romano " con " traduzione "

Espressioni in romanesco.SEI COSÌ BRUTTO CHE NUN TE SORRIDONO MANCO LI SOFFICINI: Voglio esprimerti tutta la mia umana vicinanza perché immagino sia frustrante essere stato l'unico bimbo a cui i "Sofficini" non hanno sorriso. È un riferimento a un celebre spot pubblicitario'N GIORNO LE RAGAZZE SCRISSERO SUI MURI "VE 'A FAREMO PAGÀ!". E L'OMINI J'ARISCRIVETTERO "E QUANNO MAI CE L'AVETE DATA AGGRATISE?": Caratteristica espressione metropolitana per esprimere tutta la solidarietà maschile verso il gentil sessoVATTELA A PIJÀ 'N DER CULO TE E TUTTO L'ARBERO GENEALOGICO TUO, DA 'A RADICE ALLA CHIOMA: Ti esorto ad andare per la tua strada con la compagnia di tutta la tua stirpeHAI VISTO PIÙ COMETE CHE FREGNE: Le ragazze, da sempre, proprio non ti consideranoSEI COSÌ CORNUTO CHE SI TE VEDE 'N CERVO VA 'N DEPRESSIONE: Il destino ha voluto che le tue donne ti fossero costantemente e ostinatamente infedeliSEI TARMENTE BRUTTA CHE BISOGNA GUARDATTE CO' 'R DECODER: Sei così brutta che per avere un'immagine decente di te bisogna usare un decoder simile a quelli necessari per i canali Tv satellitariTE DO 'NA PIZZA CH'ER TELEFONINO TUO DA FAMILY DIVENTA ORFANY: Mi sto accingendo a picchiarti in maniera alquanto violentaQUELLA È LA TU' RIGAZZA, O TE C'HANNO VOMMITATO ACCANTO?: Complimenti: a tua ragazza, ammesso che sia una ragazza, non passa certo inosservataCHE DIO CE LA MANNI BÒNA E POSSIBBIRMENTE SENZA MUTANNE: Tipico ugurio di uona fortuna. Spesso utilizzato in casi di estrema necessitàÈ USCITO FÒRI MEJO PINOCCHIO CO' 'NA SEGA CHE TE CO' 'NA SCOPATA: È mia opinione che Geppetto abbia ottenuto risultati migliori con una banale sega da falegname, che i tuoi genitori con un fecondo e prolifico rapporto sessualeTRA TANTI SPERMATOZOI TU' MADRE HA SCERTO PÒPO ER PIÙ COJONE: Violenta espressione offensiva che denota la stupidità genetica della persona con cui si sta parlandoSEI COSÌ BRUTTO CHE SI LANCI 'N BOOMERANG QUELLO CE PENSA DU' VÒRTE PRIMA DE TORNÀ 'NDIETRO: La tua bruttezza non lascia insensibili nemmeno gli oggetti inanimati che si guardano bene dallo stare a stretto contatto con teMA AR POSTO DER DNA CHE C'HAI 'A CATENELLA DER CESSO AROTOLATA: La tua natura più interiore ha radici genetiche riconducibili a qualcosa di poco nobileJE STO A SCUREGGIÀ A BANDA LARGA: Analogia con il mondo delle telecomunicazioni: lo stato di indisposizione che genera flautolenze è tale da paragonarlo alle connessioni a Internet supervelociÈ LA TU' RIGAZZA O STAI A FA' VOLONTARIATO?: Ti confesso di non condividere pienamente le tue scelte in materia sentimentaleFATTE 'A MAPPA DE LI DENTI, CHE MO' TE LI MISCHIO: Ti sto per picchiare al voltoME SO' BUTTATO SUR LETTO COME INZAGHI IN AREA DE RIGORE: Essendo veramente stanco mi sono letteralmente buttato sul letto. Molto efficace il riferimento con il mondo calcisticoSEI TARMENTE PIATTA CHE DE REGGISENO NUN C'HAI 'A PRIMA, MA 'A RETROMARCIA: La taglia del tuo reggiseno non può essere misurata con le unità di misura convenzionali a causa della totale assenza di senoTE FACCIO PASSÀ 'N MEZZO A 'N INCROCIO DE SCHIAFFI CHE NUN SAI MANCO A CHI DEVI DA' 'A PRECEDENZA: Ti percuoterò pesantementeSEI COSÌ BRUTTO CHE TU' MADRE, QUANN'ERI REGAZZINO, TE METTEVA NER PASSEGGINO E SE VERGOGNAVA TARMENTE TANTO CHE TE MANNAVA 'N GIRO CO''R TELECOMANDO: La tua bruttezza è tale da spingere i tuoi genitori a non riconoscersi come taliARIVI COME 'N RUTTO DOPO 'NA SPRAIT!: Ti stavamo proprio aspettando. Si noti che il breve lasso di tempo che intercorre tra il bere la famosa bibita "Sprite" e l'emissione del fatidico "rutto" viene equiparato alla sbrigatività di colui che sopraggiungeSEI TARMENTE GRASSA CHE SUR CELLULARE 'NVECE DE "TIM" T'HANNO SCRITTO "TIR": Non sei affatto simile ad una top-model. Ti consiglio pertanto di fare una bella dietaSEI TARMENTE BRUTTO CHE L'OSTETRICA QUANNO SEI NATO 'NVECE DE DA' 'NO SCHIAFFO A TE, L'HA DATO A TU' MADRE: Dicesi di persona non propriamente di aspetto gradevoleSEI COSÌ STUPIDO CH'ER CÒRE TUO SE STA A DOMANNÀ SE VALE 'A PENA DE POMPÀ TUTTO QUEL SANGUE AR CERVELLO: È inutile che ti sforzi in quanto la tua insufficienza intellettiva non può essere colmata in nessun modoQUANNO È GIORNATA DA PIJALLO 'N CULO ER VENTO T'ARZA SEMPRE 'A CAMICIA: Se la giornata nasce sotto una cattiva stella è inutile ribellarsi al destino che l'avrà sicuramente vintaAHÒ, MA CHE TE SEI MAGNATO LE UNGHIE? C'HAI L'ALITO CHE GRAFFIA!: Dovresti porre maggior attenzione nell'igiene oraleC'HAI LE TETTE CHE TE FANNO "BANGI-GIAMPING": Hai il seno totalmente calato; in gergo metropolitano è anche detto "a recchie de cocker" per la sua similarità con le orecchie della nota razza caninaSPERO CHE DOMANI MATINA TE SVEJA SAN PIETRO: Spero che tu muoia al più prestoA PINOCCHIO, GIRATE DA 'N'ARTRA PARTE CHE ME STAI A CECÀ: Stai mentendo spudoratamenteSEI TARMENTE BRUTTO CHE QUANNO TU' PADRE T'HA PORTATO ALLO ZOO J'HANNO DATO DU' ELEFANTI DE RESTO: La tua bruttezza è notevole e non riesco a guardarti nemmeno per un attimoMA CHE C'HAI 'N GRATTA&VINCI NELLE MUTANNE?: Elegante perifrasi da rivolgere a persona eccessivamente dedita allo smucinìo delle proprie zone erogene

lunedì 25 aprile 2011

pere principesche perché sono william

fatte come le albicocche , con liquore al cioccolato panna e nocciole tritate , le mangieranno anche per le nozze di william e kate ? :) :) :)

Dal web:"palestra per nudisti"

Siamo nella palestra Easy Jim di
Arrigorriaga, nel nord della Spagna. Si
tratta di un esperimento unico nel suo
genere. La proprietaria, Merche
Laseca, ha candidamente ammesso
alla Bbc che il suo obiettivo era
attirare pubblicità e clientela: "Non
sono una nudista, l’ho fatto per i
soldi".
Tra le polemiche contro questa
iniziativa, c’è chi si è lamentato della
scarsa igiene che ci sarebbe in una
palestra frequentata soltanto da
nudisti. Sudore, germi, finirebbe tutto
sui macchinari, hanno fatto notare.
Allenarsi spogliati non è però un
obbligo: chi vuole può usare vestiti e
attrezzatura, che forse aiutano anche
a correre o fare la cyclette più comodi.
L’iniziativa l’hanno questa palestra l’ha
copiata da due piscine nella regione,
che una volta al mese offrono giornate
per nudisti, solitamente di grande
successo. Anche le 12 spiagge
naturiste dei Paesi Baschi sono
piuttosto frequentate.
Non c’è stato però tanto entusiasmo, il
primo giorno si sono presentati
soltanto in quattro, tutti naturisti
sfegatati. I proprietari però non si sono
scoraggiati e si sono detti anche pronti
a offrire lezioni di yoga. Tutti nudi,
ovviamente.

domenica 24 aprile 2011

dessert all'albicocca

questo dessert é adatto quando si vuole fare bella figura in un giorno di festa .
é buono e velocissimo da preparare .
servono albicocche sciroppate, della panna da montare per dolci , un pò di liquore al cioccolato , delle nocciole tritate .
mettere nel piatto da frutta le albicocche e ornarle con la panna come meglio si crede aggiungere il liquore al cioccolato e le nocciole , servire freddo !

venerdì 22 aprile 2011

Dal web:" la nutella"

quando è nata la Nutella? Per
intuizione di Michele Ferrero, padre di
Pietro, è stata inventata nel 1964,
sulla base di una precedente crema
denominata Pasta Giandujot e poi
SuperCrema. Il nome deriva dal
sostantivo nut, che significa "nocciola"
in inglese, e il suffisso ella per ottenere
un nome orecchiabile.
Quali sono gli ingredienti della Nutella?
La preparazione della Nutella varia
leggermente da paese a paese e, come
la Coca-Cola, ha una ricetta segreta,
accuratamente protetta nella fabbrica
di Alba. Questa è la composizione del
prodotto conosciuta in Italia:
Zucchero (56 per cento) Oli vegetali
(19 per cento) Nocciole (13 per cento)
Cacao magro Latte scremato in
polvere (5 per cento) Siero di latte in
polvere Lecitina di soia (emulsionante)
Aromi
Nutella tra cinema e musica. La crema
è comparsa anche in diverse pellicole
cinematografiche ed è stata citata in
molte canzoni. Tra queste:
Famosa è la scena del film "Bianca" di
Nanni Moretti, in cui il protagonista
affoga l'ansia in un enorme barattolo di
Nutella, alto circa 1 metro, che fu
predisposto proprio in funzione del set.
Anche Leonardo Pieraccioni ne "I
laureati" ha citato con una battuta la
crema di Alba: "Vogliamo stare tutta
la vita a rimpiangere la Nutella?".
Giorgio Gaber ha utilizzato il nome
della crema nella sua canzone "Destra
Sinistra"I Negrita l'hanno nominata
nell'album XXX, nella canzone "Sex". ll
cantautore Ivan Graziani le dedicò
un'intera canzone, intitolata "Lanutella
[sic] di tua sorella", cantata insieme a
Renato Zero e inserita nell'album
Fragili fiori del 1996.

mercoledì 20 aprile 2011

filastrocca : " il vanto "

il vanto é come un guanto
a qualcuno porta danno
celato dietro ad esso
a volte ci sta un fesso
ma ciò che c'é in superficie
non sempre é di gomma
a volte é il contrario
allora si fa la somma!
il vanto é vanità , lo dice la parola ,
che sia fuori o dentro é una cosa sola !
chi é vanitoso ce l'ha di natura purtroppo insistendo non fa bella figura !
bisogna approfondire per saper quel che hai da dire
se invece é tutto lì
allora basta così !
;)

martedì 19 aprile 2011

melanzane in umido

se non sapete più cosa fare delle melanzane , ve le siete già mangiate in polpette , ripiene , fritte , in cordon bleu , alla parmigiana ,involtini  , in antipasto , al forno , in barchetta ,caponata , alla trentina , non potete che farle in umido , basta fare un soffritto di cipolla e basilico , un po' di pepe o peperoncino ,aggiungere un pò di pomodoro(volendo anche dell'origano ) e adagiare le melanzane fatte a pezzi e cuocerle per una ventina di minuti c.ca con coperchio a fiamma bassa . certo non é un piatto da grande chef però sono buone , naturalmente a chi piace la melanzana ! :)

sabato 16 aprile 2011

dal web: " gli artisti"

Pittori, musicisti e inventori non sono
necessariamente sempre persone
eccentriche, e sicuramente non basta
vestirsi e parlare “strano” per farsi
chiamare artista. E’ però vero che le
migliori menti creative spesso
appartengono a individui che hanno
difficoltà a integrarsi, che in società si
sentono come pesci fuor d’acqua. E i
loro comportamenti poco ortodossi, il
loro atteggiamento a volte asociale,
sono parte integrante di ciò che li
rende speciali. Se creatività ed
eccentricià vanno spesso di pari passo,
alcuni studiosi sostengono che
entrambe possono essere il risultato
del modo in cui il cervello filtra le
informazioni e gli stimoli.
Lo spiega in un lungo articolo
pubblicato sul numero di maggio/
giugno di Scientific American Mind,
Shelley Carson, psicologa che insegna
creatività ad Harvard ed è autrice di
numerosi studi e saggi sui meccanismi
alla base del funzionamento delle
menti creative.
Per valutare l’eccentricità di un
individuo, spiega Carson, i ricercatori
usano spesso gli stessi strumenti con
cui valutano il disturbo schizoide di
personalità. Questo può comparire in
una moltitudine di forme e
comprendere comportamenti asociali,
pensiero magico, distorsioni nella
percezione (sentire voci, avvertire
presenze), forme lievi di paranoia. La
personalità schizoide è in pratica una
forma blanda del “disturbo schizoide di
personalità“, inserito nella bibbia della
psichiatria americana, il Manuale
diagnostico e statistico dei disturbi
mentali.
Varie ricerche hanno dimostrato che è
un tratto ereditario, ed è più facile che
il figlio di una madre schizofrenica
sviluppi una personalità schizoide,
anche se viene dato in adozione alla
nascita e cresce con altri genitori.
Quello che hanno in comune tutte
queste forme di disturbo mentale è la
ridotta funzionalità di uno dei filtri
(l’inibizione latente), che bloccano
l’informazione irrilevante per la
sopravvivenza o per potare a termine
il compito che si sta svolgendo. Se non
riuscissimo quotidianamente a bloccare
la maggior parte di questo “rumore di
fondo” non potremmo funzionare come
individui, perché saremmo sopraffatti
da un’enorme mole di stimoli.
Le personalità creative, in sostanza,
hanno una mente più porosa della
norma, filtrano meno bene le
informazioni. Queste, una volta
raggiunta la coscienza, possono
causare strane percezioni, far sentire
voci o vedere persone immaginarie,
ma si pensa che questa mancanza di
inibizione cognitiva sia anche al centro
della formazione di idee nuove. In
pratica il momento dell’eureka,
l’illuminazione, quando le idee che
vagavano nei meandri del cervello
raggiungono la consapevolezza
cosciente, avrebbe molto a che fare
con la larghezza delle maglie con cui si
filtrano gli stimoli.
Usando la tomografia a emissione di
positroni per osservare l’attività
cerebrale, un gruppo di ricerca del
Karolinska Intitute di Stoccolma ha
individuato una minore densità di
recettori della dopamina D2 nella
regione sottocorticale del talamo nelle
persone che avevano ottenuto
punteggi alti nel test di pensiero
divergente (associato alla creatività e
alla capacità di trovare soluzioni
originali ai problemi). Gli studiosi
svedesi pensano che la minor presenza
nel talamo di dopamina, un
neurotrasmettitore coinvolto nei
meccanismi di gratificazione e
ricompensa, riscontrata sia nei
soggetti creativi sia nelle persone con
schizofrenia, possa diminuire il
filtraggio cognitivo e aumentare la
quantità di informazione che riesce a
raggiungere la coscienza.
Ovviamente non tutti quelli che
sentono o credono di sentire le voci, o
che sono convinti di avere ricordi di
vite precedenti, riescono poi a mettere
la loro disinibizione cognitiva
proficuamente a frutto in maniera
creativa. L’altro elemento
fondamentale perché questo avvenga
è l’intelligenza. Test svolti in
laboratorio, dalla stessa Carson, hanno
rivelato che fattori cognitivi come un
alto Q.I. e un’ottima memoria aiutano
alcune persone a gestire e plasmare la
gran quantità di informazioni in entrata
evitando così di esserne travolti.
Per molti di noi il problema non è
quello di filtrare troppo poco, ma
semmai di essere troppo presi dalla
routine per lasciare spazio a stimoli e
informazioni che il nostro cervello
liquida come inutili. Alla creatività,
però, ci si può allenare, come dimostra
il fiorire di corsi universitari e di figure
professionali all’interno di molte
aziende, perché la capacità di
inventare o di trovare approcci nuovi e
originali è considerata una marcia in
più. La regola numero uno è quella di
aprirsi all’esterno, alle esperienze
nuove, alla percezione del mondo che
ci circonda. Forse quelle voci parlano
anche a noi, basta mettersi in ascolto.

giovedì 14 aprile 2011

Dal web: il contraccettivo che dura 3 anni!

ROMA, 13 APR - Arriva nel
nostro paese un nuovo tipo di
contraccettivo ormonale: si tratta di
un bastoncino lungo 4 centimetri e
largo 2 millimetri che si impianta
sotto la cute del braccio e vi rimane
posizionato per 3 anni. A presentarlo
oggi alcuni ginecologi ed esperti, tra
cui Chiara Benedetto, professoressa di
ginecologia presso l'Universita' di
Torino.
''Questo contraccettivo e' a base di
etonogestrel - spiega - un metabolita
attivo del desogestrel, un progestinico.
I vantaggi sono molteplici. Non
contiene infatti estrogeni e puo' quindi
essere utilizzato anche da donne che
presentano controindicazioni al loro
uso''.
Inoltre non ha il rischio di essere
dimenticato, come puo' accadere con
l'assunzione della pillola ormonale.
''Cosa questa che - continua Benedetto
- accade almeno una volta al mese a 8
donne su 10. Se comunque la donna
cambia idea e vuole farsi togliere il
contraccettivo puo' farlo in qualsiasi
momento dal ginecologo, che lo
rimuovera' con una lieve anestesia
locale''. Il contraccettivo presenta
come svantaggio quello di una possibile
irregolarita' del ciclo mestruale,
portando nel 20% dei casi ad
amenorrea e in altri casi da un flusso
piu' abbondante o prolungato. (ANSA).

operatore ecologico

ho il cervello come un soffione
tutta aria e niente testosterone
a forza di soffiare
non mi si allunga più del normale
mi vien la fantasia di averlo come un elefante
a causa dell'attrezzo così imponente
sotto sotto sono impotente
ma così mi sento importante
spingo anche da lontano
senza quasi usar la mano
sono ormai professionista
di un lavoro fancazzista
:)

domenica 10 aprile 2011

sabato 9 aprile 2011

rima in re

se non sei una regina o un re non c'é nessuno che fa le cose per TE .
:)

Quando il cervello perde colpi. . .

A me che piacciono molto le rime . . .
Ho trovato questa sul web. . . la sento molto vicina a me.
:-)

mercoledì 6 aprile 2011

dal web : la bici senza catena che funziona con le stringhe

Stringbike è la bicicletta che non ti aspetti: non ha la catena che è stata eliminata a favore di una serie di stringhe propulsive collegate ai pedali. Secondo l'inventore l'ungherese Schwinn Csepel, è più efficiente e maneggevole delle tradizionali perchè usa una trazione simmetrica. La rotazione dei pedali forza i dischi a muoversi avanti e indietro, tirando il cavo legato attorno al mozzo della ruota posteriore, facendola girare. La bici è ideale su qualsiasi tipo di pendenza grazie ai 19 rapporti di trasmissione. Un altro importante vantaggio di questa bicicletta è la resistenza: le stringhe di trazione sono infatti realizzate in polietilene ad alta densità, resistente a fango, acqua, sporco, sabbia e umidità.

Bluetooth

La telepatia è il bluetooth naturale!
: )

martedì 5 aprile 2011

dal web : per proteggere il cuore, la ginnastica e lo yoga .

L’esercizio fisico regolare protegge il muscolo cardiaco nelle persone anziane e lo preserva in condizioni anche migliori rispetto a quelle delle persone giovani e sane ma sedentarie. Di che altro incoraggiamento avete bisogno per mettervi a fare un po’ di sport? Dal meeting annuale dell’American College of Cardiology in corso a New Orleans arrivano notizie incoraggianti e a volte sorprendenti su quello che può contribuire a preservare la salute del cuore.

Le dimensioni del muscolo cardiaco raggiungono il picco in gioventù e poi diminuiscono man mano che si invecchia esponendo al rischio di disturbi cardiaci e anche di infarto. Ma uno studio presentato al meeting di New Orleans dimostra che se ci si mantiene in esercizio in maniera costante nel corso degli anni si può preservare l’elasticità muscolare (del cuore) della giovinezza. I risultati della ricerca spingono i cardiologi a ripensare alle definizioni di normalità e anormalità riferite alla massa muscolare delle persone sane.

Nelle persone sedentarie la massa del cuore diminuisce progressivamente con il passare dei decenni, mentre nelle persone anziane che hanno svolto attività fisica regolarmente (6 o 7 giorni alla settimana) per tutta la loro vita adulta la massa muscolare del cuore non solo si è mantenuta stabile ma è anzi aumentata e si presenta in molti casi maggiore perfino rispetto a quella dei giovani tra i 25 e i 34 anni.

“I dati suggeriscono”, spiega Benjamin Levine, autore principale dello studio, ”che se riusciamo a identificare persone di meta età, tra i 45 e i 60 anni, e a convincerle a fare esercizio per 4 o 5 volte a settimana, possiamo andare molto lontano nella prevenzione dei principali disturbi cardiaci, incluso l’infarto”.

Altre ricerche presentate al meeting dell’American College of Cardiology riguardano l’effetto positivo dello yoga sulle aritmie cardiache e, a sorpresa, i benefici del digiuno. Per quanto riguarda lo yoga dall’Univesrità del Kansas arrivano i risultati di uno studio secondo il quale una pratica rigorosa di questa disciplina può aiutare a ridurre gli episodi di irregolarità del battito cardiaco e migliorare i sintomi di ansia e depressione spesso associati con la fibrillazione atriale, un comune tipo di aritmia cardiaca.

“E’ risaputo che la pratica dello yoga migliora molti fattori di rischio per le malattie cardiache, inclusa la pressione alta, il colesterolo alto, l’indurimento delle arterie, lo stress e la risposta infiammatoria”, spiega Dhanunjaya Lakkireddy, direttore del centro di eccellenza per la fibrillazione atriale dell’ospedale dell’Università del Kansas, che ha condotto lo studio. Ora la sua ricerca ha dimostrato che rispetto allo svolgimento di qualunque altra attività fisica, gli esercizi di respirazione, le posizioni yoga e la meditazione, svolti sotto la direzione di un esperto per 3 volte alla settimana, sono in grado di diminuire sensibilmente la frequenza degli episodi di fibrillazione atriale nei pazienti che ne soffrono.
io aggiungo : per il digiuno è ancora tutto da dire.....
:)

lunedì 4 aprile 2011

Filastrocca sul carabiniere :)

Il carabiniere è una persona ligia al suo dovere , ma se lo si osserva bene a volte può dare delle"pene"
Fa tanto lo smargiasso e della legge se ne fa un baffo !
Il suo compito è difender il cittadino da ingiustizie e soprusi , lasciando tutti un pò delusi .
Sfoggiando solo la divisa , passa il tempo e gli riempie la " visa" .
Alla fine di un intervento lui fa la relazione , ma ci mette quel che vuole e ne fa un minestrone .
Non lo fa con cattiveria , ma non è una cosa seria !
Il suo lavoro di responsabilità a volte lo mette in difficoltà ,
Ma l'uso che ne fa dell' "arma" diventa "pistola "
E il paladino della giustizia si trasforma in una "sola "
:) :) :)