Cerca nel blog

venerdì 31 dicembre 2010

Salsa tonnata

Una scatola di tonno sott'olio
succo di mezzo limone
un ciuffo di foglie di sedano
mezzo tubo di maionese
una manciata di capperi.
passare il tutto nel mixer.
è molto stuzzicante!
:-p

Barzelletta piemontese

Torino.
due madamine parlano dei problemi con le stampanti:"la mia da i numeri , stampa tutto rosa, ma ho contattato l'assistenza e mi ha subito tranquillizzata"
"a si , perché?"
"perché è ACCAPÌ

giovedì 30 dicembre 2010

La banana.

La primavera e' ancora lontana, in mezzo c'e' ancora tutto il lungo e freddo inverno, pero' noi siamo previdenti e gia' parliamo di allergie da pollini, in particolare di un rimedio naturale per combatterle: la banana. Secondo uno studio giapponese condotto dal professor Akinori Taninaka, docente presso l'Universita' delle Scienze di Tokyo, il consumo di circa tre banane al giorno potrebbe essere di aiuto per alleviare i sintomi delle allergie da pollini, grazie a una serie di sostanze contenute nel frutto in grado di migliorare le difese immunitarie. Secondo lo studio, il livello dei globuli bianchi che aumentano quando un soggetto soffre di allergie ai pollini e' sensibilmente diminuito nei soggetti trattati con il frutto tropicale, fino ad attestarsi alla quota tipica di chi e' in salute. Una banana a colazione, una a pranzo e un'altra a cena potrebbero cosi' scacciare lo spettro di occhi rossi e lacrimosi, naso chiuso, starnuti a ripetizione e stanchezza.
Io vorrei aggiungere pero' che nelle banane gli mettono un po' di porcherie che non fanno troppo bene alla salute. A chi dovremmo dare retta?
:)
Inviato con LG Mobile

lunedì 27 dicembre 2010

Barzelletta: "natale con i tuoi . . . . "

Puglia :la massaia è al lavoro per preparare il gran pranzo di natale.
carne, pesce, Polpette, chi più ne ha più ne metta!
in attesa che vengano i parenti da molto lontano.
quando ecco suonare alla porta, ed eccoli li , i parenti, scesi giù dalla montagna e in tempo per sedersi a tavola, quando vedendo tutto quel ben di dio esclamano:" veniamo giù dall'himalaya, mica dall'imaiala!!!".

Risotto ricavato con l'avanzo di caciucco

Non c'é niente di meglio che finire il caciucco con un buon risotto.
la fine del mondo !!!
:-)
fatelo nel 2012.

domenica 26 dicembre 2010

Il brutto Anatroccol-Deejay

C'era una volta un "pupazzo di neve"
che un giorno ne aveva due palle così .
era sempre tutto solo e al freddo e al gelo .
li vicino C'era un laghetto con delle Paperelle che gli dissero "qua qua"lui accolse l'invito e rispose "brrrr".
nacque così una "brrrr dance ".
e da quel momento il suo nome fu "Anatroccol-Deejay"

barzelletta

Una mamma sta lavorando in cucina e
ascolta suo figlio di sette anni mentre
gioca col suo nuovo trenino elettrico. Il
trenino si ferma e il figlio dice: "Tutti
gli stronzi che devono scendere alzino
il culo e si levino dalle palle, perche'
questa e' l'ultima fermata prima di
Boston. I figli di puttana che devono
andare in quella citta' di merda si
sbrighino e portino le chiappe sul
treno, perche' tra due minuti
ripartiamo". La madre corre in salotto
e dice al figlio: "Non usiamo questo
tipo di linguaggio in casa. Adesso vai
nella tua stanza per DUE ORE e medita
su cio' che hai detto. Quando uscirai,
potrai continuare a giocare col tuo
trenino se userai un linguaggio piu'
decente!!!". Due ore piu' tardi il figlio
esce dalla sua stanza e riprende a
giocare con il trenino. Poco dopo il
trenino si ferma e la madre sente il
figlio dire: "Tutti i passeggeri che
stanno lasciando il treno ricordino di
portare con se' il proprio bagaglio. Vi
ringraziamo per aver viaggiato con noi
e speriamo di avervi presto ancora a
bordo. I gentili passeggeri che devono
raggiungere Boston salgano in
carrozza; si ricorda che i bagagli
devono essere opportunamente
sistemati negli apposti vani. Sul treno
e' vietato fumare". Poi il figlio
aggiunge: "E se qualcuno si e' rotto i
coglioni per il ritardo di due ore sulla
partenza, se la pigli con la troia in
cucina!!!"

barzelletta

Dove è andato Kinder Pinguì quando è
morto? Mentre passeggiava è stato
investito da una Fiesta, ha fatto un
Duplo salto mortale e si è schiantato
contro un Tronky. Non lo sapevi??!!
Era una Kinder Sorpresa!!!

sabato 25 dicembre 2010

Caciucco

Misto di pesce cotto nel sugo con un pò di vino rosso.
mmm. . . . . Gnam Gnam!
:-)
per gli ingredienti basta fare un sugo con aglio olio prezzemolo peperoncino acciughe e una scatola e mezza di Pelati mezzo chilo di pesce del vino e cuocere per 45 minuti.

venerdì 24 dicembre 2010

Tortelloni-giganti-alla salsa di rucola

Per la pasta:2 uova , 200 gr. Di farina, un pizzico di sale e un cucchiaio d'olio.
per il ripieno: 50 gr. Di gorgonzola, 100 gr. Di speck, 100 gr. Di ricotta.
per la salsa: 50 gr. Di rucola , 1 pizzico di sale , un pò di aglio , una noce di burro e un pò d'olio che basti per il condimento.
preparazione:
in una terrina mettere la farina il pizzico di sale , al centro le uova e l'olio. Impastare fino ad ottenere un impasto bello sodo.
passarlo nella macchina della pasta in modo da ottenere una sfoglia sottile e trasparente.
se non avete la macchina potete farlo con il mattarello.
ricavate dei quadrati e al centro riempite con il ripieno composto di gorgonzola speck e ricotta Tritati nel robot o manualmente e mescolati bene.
chiudete a triangolo unendo poi i due lembi più lunghi.
mettete tutti i Tortelloni a seccare in frigo spolverizzati con la farina di semola .
l'indomani potete cuocerli in abbondante acqua salata per 10 minuti.
una volta scolati conditeli con la salsa di rucola ottenuta fatta soffrigere e passata al mixer.
vi assicuro che sono di ALTA cucina.

giovedì 23 dicembre 2010

dal web: la fine del mondo

rientrate nella schiera di coloro che
sono convinti che il mondo finirà nel
2012, esiste solo un paese in tutto il
mondo in cui potrete sfuggire
all'Apocalisse. Si tratta di Bugarach,
un paesino del sud-ovest della Francia
che nel 2007 contava appena 192
abitanti.
Se vi chiedete cos'ha di particolare
questo piccolo paese, situato ai piedi
del Pic de Bugarach, la risposta sta
proprio nel famoso picco: il Pic de
Bugarach si trova a 1.231 metri sopra
il livello del mare ed è considerato una
montagna magica e sacra,
probabilmente anche a causa delle
grotte calcaree di cui è composto.
Numerose leggende raccontano che
all'interno del picco si nascondano il
Santo Graal e il tesoro dei Templari e
persino Nostradamus e Jules Verne si
sono recati a visitare la misteriosa
montagna.
La storia più curiosa legata al picco
però è piuttosto recente e descrive le
grotte della montagna come un garage
alieno: secondo un gruppo di stranieri
esoterici, all'interno del picco si
nasconde un gruppo di extraterrestri
in attesa della fine del mondo, prevista
per il 21 dicembre del 2012 (anche se
alcuni spostano la data dell'apocalisse
al 12 dicembre). A quel punto, gli
alieni abbandoneranno il nostro
pianeta, portando con sé alcuni umani.
Sembra incredibile, eppure molte
persone - soprattutto di nazionalità
statunitense - hanno già affittato
alcune case a Bugarach e prenotato i
voli per la fine del 2012, suscitando la
preoccupazione del sindaco del
paesino, Jean Pierre Delord: "Queste
storie risalgono ad una quarantina di
anni fa. All ’origine ci sarebbe un
visionario che diceva di sentire il
rombo dei motori dei vascelli
interstellari proveniente dalle
profondità del Bugarach. Se ne era
persino parlato su una rivista di
ufologia. Non è affatto divertente: se
domani dovessero arrivare 10.000
persone, non saremmo in grado di far
fronte alla situazione. Ho informato le
autorità regionali delle nostre
preoccupazioni e vorremmo che
l ’esercito sia a portata di mano e, se
necessario, nel dicembre del 2012,
possa intervenire".

mercoledì 22 dicembre 2010

Copri-bottiglia-natalizio

Questo è un oggetto che ho fatto molti anni fa con l'avanzo di cotone di vari centro tavola.
è facile e non è necessario seguire istruzioni ,
basta iniziare con una catenella chiusa a cerchio di poche maglie poi aumentare di poco per circa 7 giri a maglia alta e proseguire senza più aumentare ma solamente cambiando colore fino all'altezza della bottiglia.
poi per lo smerlo proseguire aumentando un pò in ogni giro per 7 giri e chiudere.
per il tappo iniziare sempre con una catenella di circa 3 maglie chiusa a cerchio e per qualche giro aumentare poi proseguire diritto .
dove il tappo si allarga aumentare ancora e poi diminuire per chiudere sopra al tappo finendo con una catenella lunga per legarlo alla bottiglia.
potete fare anche il collo della bottiglia con un'altro pezzo chiuso a cerchio misurando la larghezza della bottiglia.
di sicuro effetto!
:-)

News dal web: "il miele"

C'e' un rimedio naturale che proprio non dovrebbe mancare nell'armadietto della cucina (si si, proprio cucina, non abbiamo sbagliato): il miele. Che sia ottimo contro la tosse e' noto, ma ora studi americani sfidano la medicina tradizionale e aggiungono che e' anche meglio del classico sciroppo sedativo. Lo si legge sul New York Times. Secondo la USFDA (Food and Drug Administration) il classico sciroppo e' potenzialmente nocivo per via dei numerosi effetti collaterali mentre un semplice cucchiaio di miele o addirittura una semplice tazzina di acqua aromatizzata sarebbero altrettanto efficaci e senza gli effetti negativi. L'idea e' che le sostanze dolci siano di aiuto a lenire la parte posteriore della gola ed eliminare il muco dalle vie respiratorie, ed il miele inoltre ha anche proprieta' antiossidanti e antimicrobiche. In uno studio pubblicato sulla rivista Pediatrics, gli scienziati hanno suddiviso un gruppo di oltre 100 bambini colpiti da tosse in tre sottogruppi, uno curato con destrometorfano, un altro con uno sciroppo per la tosse contenente antistaminici, e il terzo con acqua aromatizzata ed il risultato e' stato che tutti e tre i gruppi hanno visto ridursi la tosse ma i bambini trattati con acqua aromatizzata non erano colpiti dagli effetti collaterali che invece si sono presentati nei bimbi curati con gli sciroppi. Semplice, naturale ed efficace!

Inviato con LG Mobile

martedì 21 dicembre 2010

Perette

Ma google ha fatto i segna locali a forma di clistere rossi perché quando vai in vacanza tendono a mandarti a cagare o a mettertela in quel posto?
:-) :-) :-)
chi ne sa qualcosa mi faccia sapere.

Barzelletta:"un pieno di risate"

Due al distributore commentano le regole di Facebook:
lui: "le hai lette le regole sulla privacy ?"
l'altro:"si , dicono tutte la stessa cosa."
lui:"no, il mio dice che conosce il mio indirizzo IP! allora gli ho scritto che si sono sbagliati , io ho la ESSO!"

domenica 19 dicembre 2010

Detto . . . Fatto. . .

UN'ESTATE DI BAGORDI. . .
UN'INVERNO DA BALORDI. . . !

barzelletta natalizia

Durante la pausa caffè Dio si trova
tranquillo nel suo ufficio e decide di
dare un'occhiata al mondo col monitor
a circuito chiuso. Sul primo canale vede
un omino che in un campo cotto dal
sole cocente, con un piccone sta
dissodando il terreno sudando come
una fontana e facendosi un mazzo
tanto. Dio preoccupato chiama San
Pietro gli indica il monitor e gli chiede
con aria stupita: "Che è questo?
Perchè quell'uomo fa così?". San
Pietro risponde:" Signore, sei stato tu
a suo tempo a dire 'uomo, lavorerai col
sudore della tua fronte!'". "Ma io stavo
scherzando! Ero arrabbiato per la
macedonia senza mela, ero fuori di me
ma non pensavo certo ad una cosa del
genere... io scherzavo!". "A quanto
pare non l' hanno capito, Signore" dice
San Pietro. Allora Dio: "Proviamo su
un altro canale...". Cambia canale e
vede una donna che sta partorendo tra
urla di dolore, grida e lacrime. "E
questo che è????" esclama Dio
spaventato "perchè quella donna sta
soffrendo a quella maniera???". San
Pietro risponde: "Signore, sei ancora
stato tu a suo tempo a dire 'donna, tu
partorirai con dolore!' ". "Ma come si
fa a non capire che era uno scherzo?
D'accordo ero arrabbiato ma non
immaginavo certo che mi avrebbero
preso alla lettera... e sono andati pure
oltre... quanto sangue...! Io stavo
scherzando!!! Controlliamo un altro
canale per vedere se hanno frainteso
qualcos'altro...". Cambia canale
ancora, ma stavolta niente sangue nè
sudore, niente pianti nè fatica... solo
una grossa tavolata imbandita di cibo e
i commensali sono vescovi, cardinali e
alti prelati della Santa sede, tutti
grassi, sghignazzanti, pieni di anelli e
catene d'oro, vestiti di seta che
allegramente sbevazzano alla faccia
'de chi je vò male'. Al che Dio guarda
San Pietro negli occhi dicendo " E
questi? Si può sapere perchè questi
fanno così?". San Pietro guarda Dio,
tira un sospiro e dice "Questi hanno
capito che stavi scherzando...".

sabato 18 dicembre 2010

Panettoncini

120 gr. Di farina
100 gr. Di zucchero
mezza busta di lievito per dolci
1 scorza grattugiata di limone
1 pizzico di sale
2 uova
2 cucchiai d'olio
1 bicchiere da liquore di latte


unire in un contenitore tutti gli ingredienti ,
prima i solidi poi i liquidi .
inburrare e infarinare uno stampo con tanti stampi .
per ogni buco metà deve essere riempito di impasto .
infornare a 175 per 10 minuti e poi a 150 per altri 5 minuti.
buonissimi e belli e potete ricoprirli con lo zucchero a velo.

venerdì 17 dicembre 2010

Filastrocca: l'antica ricetta del panettone

C'era una volta una grande tavola Addobbata a festa.
in occasione del natale ci fu una grande assemblea per decidere cosa fare da mangiare .
al centro un gran contenitore la faceva da padrone .
la farina disse:"io mi butto !"
il latte allora :"senza te non c'é gusto!"
l'uovo poi , montato Già di suo , disse:"io chi sono?. . mi butto anch'io !"
così fecero l'uvetta , i canditi e di un limone la scorzetta.
ma mancava la dolcezza, quindi dissero tutti in coro :"se lo zucchero non è con noi , cosa mangeremo poi?"
fu allora che il burro scese in campo e avvolse tutti gli altri con il suo canto .
il lievito saltò dal trampolino e tutti insieme fecero un gran festino!
Il forno a bocca aperta si illuminò e tutti quanti si mangiò .
fu al momento della digestione , che ecco uscir fuori il panettone!

mercoledì 15 dicembre 2010

Tariffa base

Ma gli operatori chiamano così le" tariffe base " perché sono alla base come un fondello e quindi alla base c'è una presa per il culo?

martedì 14 dicembre 2010

Madeleinettes o madeleine-variegate

Buone ,
e la ricetta è come quelle tutte bianche ,
soltanto che bisogna impastare separatamente e sostituire un 10 gr. Di farina con il cacao in polvere.
per il resto la ricetta è Già presente nel blog.(sotto la voce madeleinettes)

new dal web le lampadine a risparmio energetico

Le lampadine a risparmio energetico
possono essere pericolose: dai test
effettuati dall ’Autorita’ per l’ambiente
della Germania e’ emerso che a
seguito della rottura accidentale di
queste lampadine di nuova
generazione, i valori di mercurio
superano le soglie ammesse di ben 20
volte, e cio ’ per una durata di 5 ore.
Questo comporta gravi rischi per la
salute, in particolare per i bambini
piccoli e per le donne in gravidanza.
Per questo il Centro tutela
consumatori e utenti di Bolzano chiede
di abolire il divieto per le lampadine
tradizionali vigente in tutta Europa.
Per questo, secondo il Ctcu, produttori
e rivenditori dovrebbero rimborsare i
clienti della spesa effettuata per questi
prodotti non sicuri. Gli esperti tedeschi
consigliano che nelle stanze dei
bambini, nelle scuole, negli asili o nei
centri sportivi si usino solo lampadine a
risparmio energetico, rese pero ’
infrangibili con un mantello di
protezione o altre misure
precauzionali, che impediscano una
rottura della lampadina.
“ Semplicemente non e’ accettabile che
un prodotto sicuro venga vietato e
sostituito da uno potenzialmente
pericoloso - si legge in una nota del
Ctcu - La terza fase del divieto per le
lampadine tradizionali e ’ quella di
maggior impatto per i consumatori, in
quanto le lampadine da 60 watt sono
quelle piu ’ usate nelle case. Nel caso in
cui l’industria non riesca ad offrire
lampade a risparmio energetico a
prova di rottura e senza potenziale
pericolo per i consumatori, e ’
impensabile proseguire con il divieto
per le lampadine tradizionali ”.

giovedì 9 dicembre 2010

E luce fu . . .

Novità nell'illuminazione a Pinerolo .
wow!
Bella!
:-)

Gonnellone fai da te

Questa gonna L'ho fatta con la macchina da cucire.
per farlo mi sono procurata un bel pezzo di stoffa circa 2,5 metri x1,5ma altezza doppia.
poi ho fatto i vari teli.
2 per i fianchi , tagliati dai lati ,obliqui e doppi .
4 teli per le due balze ,
anche questi tagliati obliqui , non doppi.
una cerniera sul fianco.
poi ho fatto due fibbie con due bottoni.
infine un nastro al fondo per rifinire l'orlo.
per cucire il tutto ho imbastito le balze con tante pieghe sciolte,
per il resto invece , normale , compresa la cerniera.
poi ho cucito il tutto con la macchina.
:-)
facile, no?

mercoledì 8 dicembre 2010

L'attacco corre sul filo!

vorrei dire una cosa riguardante i caricabatterie dei telefoni .
ma non dovevano farli tutti uguali per comodità?
no , perchè io ho comprato L'LG phard e l'attacco USB è diverso dagli altri, come rimane?mi sembra che ci prendono per il C...!

dal web : oroscopo o scienza?

Uno studio americano, pubblicato su
Nature Neuroscience, ha consentito di
stabilire che la quantità di luce
assorbita nelle prime settimane di vita
– quantità che varia molto in base alla
stagione - produce effetti indelebili sui
neuroni dei neonati, influenzando per
sempre il loro "ritmo cirdaciano", oltre
che l'umore e la propensione alla
depressione e alla schizofrenia. È
dunque una conferma, seppur parziale
dell'attendibilità dell'oroscopo? In
realtà, la ricerca in questione, condotta
dalla Vanderbilt Uiversity su topolini da
laboratorio, regolando la quantità di
luce artificiale del loro ambiente, ha
dimostrato che è la quantità di luce,
non la data di nascita, ad influenzare il
carattere. Tale quantità varia in base
al periodo dell'anno, ma in maniera
opposta tra i due emisferi della terra:
chi si trova in quello Nord, come noi,
d'estate ha più luce che in inverno. Gli
altri – sudamericani, australiani,
sudafricani – vivono l'esperienza
opposta, più luce nei mesi invernali e
meno in quelli estivi.
La scienza della "biologia stagionale"
studia gli effetti della luce su una
piccola area del cervello, ribattezzata
"orologio biologico", situata proprio
dietro gli occhi, che detta all'organismo
i ritmi circadiani, regolando perciò
sonno, veglia, appetito, pressione
sanguigna, voglia di quiete, movimento
e molto altro ancora. "Lo studio – ha
detto il direttore della ricerca, Doug
McMahon - spiega come mai gli
uomini nati in inverno siano più spesso
affetti da depressione invernale". "Per
chi è nato in estate – spiega Vincenzo
Natale, docente di ritmi del
comportamento e ciclio veglia-sonno
all'Università di Bologna, citato dal
quotidiano la Repubblica – "le giornate
non finirebbero mai. Ecco da dove
nasce la tendenza a diventare 'gufi'. In
nati in inverno sono invece mattutini
doc."
Espressioni come "carattere solare",
facilmente applicabili a chi è nato nel
Sud, trovano così un fondamento. E
l'oroscopo? Non c'entra molto con
ricerche del genere, basate sugli effetti
della luce solare, mentre l'astrologia
fonda le proprie presunzioni sulla
posizione dei pianeti. Insomma, chi
vuole credere all'oroscopo lo faccia
pure, e si diverta con quello che ormai
è, a tutti gli effetti, un genere
letterario, leggendo magari cosa
prevede l'oroscopo 2011. La scienza,
invece, è tutta un'altra cosa.

martedì 7 dicembre 2010

Senza parole

"MORIRE FA MALE AL CUORE"
:-) :-) :-) :-) :-)

Il cronotermostato

Se dovete cambiare un termostato è facile come mettere i lampadari.
lo aprite , all'interno ha le viti che sono attaccate al muro , le svitate mettete i fili come erano messi i quello precedente , tanto sono solo 2 , ed è fatta ,
così pagate solo il pezzo invece che la vostra manodopera.
:-) video quì

lunedì 6 dicembre 2010

news dal web : finalmente un pò di giustizia per chi è senza parole

Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale n. 283 del 3 dicembre 2010, a partire da oggi maltrattamenti e uccisioni di animali sono punite più severamente. La legge 201 del 4 novembre 2010 "Ratifica ed esecuzione della Convenzione europea per la protezione degli animali da compagnia, fatta a Strasburgo il 13 novembre 1987, nonché norme di adeguamento dell'ordinamento interno", approvata su iniziativa del Governo in via definitiva dal Parlamento il 27 novembre scorso, aumenta infatti le sanzioni previste dal Codice Penale per i reati di uccisione e maltrattamento di tutti gli animali: la previsione della reclusione passa da "tre a diciotto mesi" a "da quattro mesi a due anni" nel caso dell'uccisione, da "tre mesi a un anno" a "da tre a diciotto mesi", la previsione della multa passa invece "da 3000 a 15000 euro" a "da 5.000 a 30.000 euro". La legge, ricorda la Lav, dà anche un importante un giro di vite contro i trafficanti di cuccioli in un periodo 'boom' per le vendite, quello natalizio: grazie al nuovo reato "Traffico illecito di animali da compagnia" chiunque, al fine di procurare a sé o ad altri un profitto, reiteratamente o tramite attività organizzate, introduce, trasporta, cede o riceve cani o gatti privi di sistemi di identificazione individuale e delle necessarie certificazioni sanitarie, e non muniti, ove richiesto, di passaporto individuale è punito con la reclusione da tre mesi a un anno e la contestuale multa da 3.000 a 15.000 euro. Un'aggravante è prevista se i cani o i gatti introdotti illecitamente sono cuccioli di età accertata inferiore a dodici settimane o provengono da zone sottoposte a misure restrittive di polizia veterinaria.

domenica 5 dicembre 2010

chicche da ridere

Nevrastenico: colui che costruisce
castelli in aria. Psicopatico: colui che vi
abita. Psichiatra: colui che riscuote
l'affitto. (Jerome Lawrence)
-Controllore: "Questo biglietto e' stato
timbrato piu' volte". Ragazzo: "E
allora? L'avro' pagato di piu'...". (Aldo,
Giovanni e Giacomo).
-Siamo fatti di acqua al 98 percento. Il
che significa che se beviamo un
bicchiere d'acqua rischiamo seriamente
di annegare. (Steven Wright)
-La mia vita e' tutta rose e fiori, ma io
sono allergico. (Matteo Molinari).
-La vita e' come il tram, quando ti
siedi vuol dire che sei arrivato al
capolinea. (Camillo Sbarbaro).
-Il cervello e' un organo favoloso.
Inizia a lavorare quando ti svegli la
mattina e non smette fino a quando
entri in ufficio. (Robert Frost)

sabato 4 dicembre 2010

bisù



videoricetta dei bisù

questi sono i bisù , quelli che in panetteria non trovi quasi mai freschi , infatti io per mangiarmeli freschi me li faccio in casa la ricetta è uguale a quella dei bignè o choux(già presente quì nel blog) soltanto che sono vuoti dentro e hanno le granelle di zucchero sopra appiccicate con del caramello spalmato con un pennello da pasticceria. quì sono con la spennelatura di miele e granelle !
buonissimi e leggeri ,bisogna provare la differenza !!!

mercoledì 1 dicembre 2010

dal web : babbo natale a gardaland

Babbo Natale sbarca a Gardaland
Appuntamento tutto italiano in
compagnia di un ospite d'eccezione,
Babbo Natale, il protagonista unico ed
assoluto delle venture festività,
pronto a sbarcare con le sue renne a
Gardaland.
Ebbene si, tutto è pronto per colorare
di vivacità uno dei parchi divertimenti
più famosi d'Italia che, dal 4
dicembre, sarà invaso da folletti, elfi,
giocattoli animati, pupazzi di neve,
orsi polari in un contesto davvero
scenografico, con tanto di abeti dalle
mille luci.
Ce n'è per tutti i gusti, dal pattinaggio
sul ghiaccio alle discese con i gommoni
ai tradizionali mercatini di Natale.
.

Pinerolo vestita festa

Piazza duomo a Pinerolo Addobbata a festa .